Parole e musica al Ravello Festival

  • Post author:

Il vincitore Francesco Piccolo durante la cerimonia di premiazione del premio Strega 2014, Roma 3 luglio 2014.  ANSA/ANGELO CARCONIRAVELLO – I giardini dell’Hotel Palumbo ospiteranno giovedì 7 agosto alle 18 Francesco Piccolo, il neo vincitore del Premio Strega 2014.
Dopo i finalisti del Premio Campiello, il Ravello Festival propone un altro imperdibile appuntamento letterario con lo scrittore e sceneggiatore casertano che dialogherà con Gennaro Carillo dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Al centro dell’incontro “Il desiderio di essere come tutti”,ed. Einaudi, il libro che si è aggiudicato l’ambito riconoscimento, un volume che unisce la biografia dell’autore a quella della sinistra italiana degli ultimi quarant’anni.
Un testo dove lo sceneggiatore di Habemus Papam e Il caimano di Nanni Moretti intreccia ricordi, amori e la sua idea di politica a momenti emblematici della storia recente d’Italia come la morte di Berlinguer, il rapimento Moro e il berlusconismo.
«Il libro è nato perché nel 1984 non andai al funerale di Berlinguer – scherza Piccolo. – Avevo vent’anni e da allora questa lacuna mi tormenta. Ero un borghese, un superficiale col pallino della scrittura e preferii guardare in tv le esequie di colui che portava via con sé i sogni di tanti».
L’ingresso all’Hotel Palumbo è libero su prenotazione.
Giovedì 7 agosto non solo parole ma anche musica;lle 21.25 a salire sul palco del Belvedere di Villa Rufolo saranno Joe Barbieri, Luca Aquino ed Antonio Fresa per un tributo al grande trombettista e cantante Chet Baker.
Nel 2013, a 25 anni dalla scomparsa del musicista di Yale, Joe Barbieri ha invitato Luca Aquino e Antonio Fresa a reinterpretarne il repertorio più affascinante, rileggendo alcuni grandi classici anche alla luce del segno significativo lasciato su Baker dai lunghi anni trascorsi in Italia.
Sul palcoscenico del Ravello Festival, i tre jazzisti riportano l’omaggio devoto a Chet Baker che, prendendo spunto dai suoi brani più amati, li reinterpreta con inserti di bossa e di musica classica, fino a dar vita ad un minimalismo tutto europeo.
www.ravellofestival.com.
Per maggiori informazioni e prenotazioni: 089.858422, boxoffice@ravellofestival.com