Ortolani e le trivellazioni dei Campi Flegrei

6 novembre 2013 09:05 0 commenti

Condividi questo articolo

Lo Speaker ha incontrato il geologo Franco Ortolani, professore della “Federico II”, per chiedergli lumi sulla situazione delle trivellazioni a Bagnoli, quelle che prima dell’assopirsi del clamore mediatico avevano suscitato tanto scalpore e soprattutto tanto timore. 

Poco più di un anno fa suscitò un certo allarme la notizia delle trivellazioni nella zona dei Campi Flegrei, in quei frangenti, alcuni cittadini, si costituirono in comitati e movimenti, per chiedere ragione alle autorità di quelle operazioni.

Oggi sembra che tutto taccia per cui abbiamo deciso di rispolverare la questione interpellando l’attivo accademico. 

Per quanto riguarda la questione flegrea, allo stato attuale, a che punto sono le trivellazioni e da cosa nasce la necessità di farle e soprattutto, le paure della gente, sono fondate o meno?

L’interesse per le perforazioni per scopi geotermici nasce perché ci sono disposizioni di legge che prevedono contributi sostanziosi, nazionali ed europei, per chi produce energia elettrica con metodi che dovrebbero essere non inquinanti.

Per questo c’è stato uno sviluppo di imprese interessate al guadagno, e questo è un primo problema, perché c’è un aiuto finanziario da parte dello stato per svolgere queste attività, guadagnando, con la vendita dell’elettricità alla rete nazionale a prezzi convenienti …

Sta facendo per caso riferimento al CIP6?

Anche al CIP6, ma c’è di fondo la logica del guadagno e non si è deciso questo pensando alla salute di chicchessia ma solo a quello. Si è anche fatto il ragionamento che se utilizziamo energia pulita consumiamo meno combustibili fossili e inquiniamo meno l’atmosfera, c’è anche questo ma parliamoci chiaro è tutto legato al guadagno imprenditoriale. Ma a questo punto, la sicurezza del cittadino, chi la deve tutelare? Perché un’attività imprenditoriale può comportare dei pericoli. Lo stato dice che il sottosuolo è di sua competenza, dà l’autorizzazione a sfruttare queste risorse ma chi abita in superficie non deve avere problemi! Ma chi garantisce al cittadino che tutto venga fatto in sicurezza e senza incrementare un pericolo già esistente come ad esempio nei Campi Flegrei? Dovrebbe essere un’istituzione pubblica preposta ad esempio alla sorveglianza ma l’anomalia qual è? È che questa struttura di sorveglianza entra nell’affare insieme all’imprenditoria!

Come? 

Facendo una società, tra virgolette!

A partecipazione statale? 

Non so di che tipo ma la proposta parte per i Campi Flegrei da un progetto con a capo l’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ndr.) che dovrebbe tendere a migliorare le conoscenze scientifiche ma poi dopo, il tutto è finalizzato a un impianto per la produzione di energia elettrica, in comunione con l’imprenditoria. A questo punto, se l’istituzione pubblica che deve garantire il cittadino, entra nell’affare, che garanzia dà a me cittadino? Pensa all’affare e non a me cittadino!

Ma lei ne fa una questione di forma o … 

È una questione di conflitto di interessi!

Sicuramente! Ma nello specifico poi, è stato rilevato un pericolo effettivo? 

Come no! I problemi, a Ischia come nei Campi Flegrei, sono dovuti a un sottosuolo che è già instabile naturalmente, abbiamo ogni tanto il bradisismo, si ricordi poi il terremoto di Casamicciola del 1883, andare quindi a intervenire in un sottosuolo instabile è di per sé un campanello d’allarme ma qual è il vero problema?

È quello che il progetto prevede la produzione di energia elettrica tramite il getto di vapore ad alta pressione proveniente dal sottosuolo.

Ma il pericolo qual è? Questi fluidi estratti dal sottosuolo, vengono utilizzati per l’energia elettrica, ma poi non possono essere dispersi in atmosfera perché sono pericolosi per la salute umana, perché contengono gas pericolosi.

Questo è stato già verificato dai pozzi fatti dalla joint venture ENEL/AGIP negli anni settanta/ottanta. Quindi, non potendo essere dispersi si iniettano nel sottosuolo in un pozzo vicino, pompandoli a forte pressione. in un pozzo dove con un compressore si spinge a una pressione tale da vincere quella esistente all’interno della crosta.

E il problema è proprio questo! La pressione di fluidi ad alta pressione in un suolo instabile.

Quindi più che il pozzo in sé, che viene usato per sondare, è questa re iniezione che lei teme? Ma questo è un suo timore o esistono già pubblicazioni a riguardo? 

Ne esistono già molte, ad esempio, nella zona del monte Amiata, nel 2000 ci fu un terremoto provocato da un pozzo geotermico, dove stavano pompando acqua nel sottosuolo per estrarla calda.

Quindi l’estrarre gas di per sé non provocherebbe grandi problemi? 

Bisogna stare molto attenti perché ci potrebbero essere delle eruzioni laterali perché stiamo andando a stuzzicare dei gas a pressione altissima con temperature al di sopra dei duecento gradi e le sorprese ci possono sempre essere.

L’ultimo evento sismico è stato provocato vicino il lago di Costanza, in Svizzera, dove stavano facendo un pozzo geotermico ad alcune migliaia di metri di profondità e a un certo punto il pozzo è entrato in eruzione, incominciava a uscire fluido profondo e per contrastare questo hanno pompato fluidi pesanti nel sottosuolo per cercare di tamponare la perdita e come hanno incominciato a pompare s’è verificato un terremoto di magnitudo tre, tre e qualcosa. E siccome sono eventi che avvengono a bassa profondità e anche se la magnitudo non è molto elevata, ci possono essere molti danni. Ad esempio per il terremoto del monte Amiata del 2000 vi furono una ventina di casolari danneggiati.

Un terremoto antropico in pratica!

Esatto e siccome stiamo parlando di aree fortemente antropizzate, quello che io ho sempre sostenuto, è che non credo sia opportuno insistere.

Ma praticamente dove sono state fatte queste perforazioni?

A Bagnoli, nell’ex area industriale è stato fatto un pozzo di 500 metri e in una zona fortemente inquinata e dove c’è anche un forte rischio per gli operatori! In futuro dovrebbero farne un altro di 2.500 metri che va in direzione Pozzuoli

Anche questa contempla lo stesso rischio e soprattutto l’iniezione dei fluidi è già avvenuta? 

Solo così si può fare, una volta uscito il fluido inquinante non lo si può disperdere e devono obbligatoriamente essere re iniettati.

(Foto by Ciro Teodonno)

Ciro Teodonno

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.

Articoli correlati

Altre notizie

  • Discodays 201510 ottobre 20150

    Discodays 2015

    NAPOLI – Al Teatro Palapartenope di via Barbagallo domenica  11 ottobre  dalle 10 fino alle 21.30 si terrà  il consueto appuntamento con Discodays,  la Fiera del Disco e della Musica. La manifestazione è stata presentata in conferenza stampa da Carmine Aymone, giornalista e critico musicale, Patrizia Musella, sorella dell’indimenticato Mario degli Showmen, Franco Del Prete, batterista degli Showmen, di Napoli Centrale e di Sud Express. Ricco il calendario ufficiale dell’evento, pieno di nuove  iniziative oltre che di importanti appuntamenti musicali, […]

    Continua a leggere →
  • L’angolo del Diritto: Responsabilità per la caduta di oggetti dai balconi10 ottobre 20150

    L’angolo del Diritto: Responsabilità per la caduta di oggetti dai balconi

    Il signor Rossi stava camminando tranquillamente sul marciapiede del suo condominio. La giornata era piena di sole, tipica del periodo primaverile. All’improvviso avvertì uno spostamento d’aria e sentì un rumore sordo davanti a lui. Fece appena in tempo a scorgere i cocci di un vaso che si rompeva a pochi centimetri dai suoi piedi. Passato lo spavento si rese conto che era caduto dal quinto piano e che l‘aveva scampata bella. Nonostante le scuse del proprietario, vediamo cosa potrebbe accadere […]

    Continua a leggere →
  • Il film: Io e lei8 ottobre 20150

    Il film: Io e lei

    Federica e Marina sono due affascinanti e mature lesbiche che vivono da 5 anni un ménage matrimoniale tranquillo. Anche se tra le due Federica è la meno propensa ad accettare la sua natura, nonostante il rapporto felice. Maria Sole Tognazzi è la regista e sceneggiatrice, insieme ai bravi e sperimentati Francesca Marciano e Ivan Cotroneo (quest’ultimo anche regista in proprio), di questo film (ITA, ‘15). La prima impressione è che la Tognazzi abbia saputo padroneggiare un meccanismo di commedia basato […]

    Continua a leggere →
  • Sergio Assisi al Cinema Teatro Roma8 ottobre 20150

    Sergio Assisi al Cinema Teatro Roma

    PORTICI (NAPOLI) – Al Cinema Teatro Roma continua la ricca stagione cinematografica: giovedì 8 ottobre sarà in sala il film “A Napoli non piove mai”, di e con Sergio Assisi. Ma non finisce qui: è in programma un grande evento per domenica 11 ottobre alle 17.30, dove il simpatico attore napoletano sarà sul palco con Ernesto Lama, Nunzia Schiano, e tanti altri ospiti. Dopo il successo della commedia teatrale “Oggi sto da Dio”, di cui è coautore e interprete, Assisi […]

    Continua a leggere →
  • Neapolitan Shakespeare8 ottobre 20150

    Neapolitan Shakespeare

    NAPOLI – Alla Feltrinelli Libri e Musica di via Caterina a Chiaia mercoledì 14 ottobre si terrà la presentazione di “Neapolitan Shakespeare”, 17 sonetti musicati e tradotti in napoletano dal musicista, cantante, attore e ricercatore Gianni Lamagna, voce della Nuova Compagnia di Canto Popolare (www.giannilamagna.com). Il progetto è  pubblicato e distribuito dalla Europhone Records e prodotto dall’associazione Di Musica in Musica (www.dimusicainmusica.it). Saranno presenti al dibattito Gennaro de Concilio, fondatore e brand manager dell’ etichetta Europhone Records, Carmine Aymone, giornalista […]

    Continua a leggere →
  • Napoli e i suoi altarini8 ottobre 20150

    Napoli e i suoi altarini

    Riflettori accesi su “Facimmoce ‘a croce: Napoli e i suoi Altarini”, una visita guidata teatralizzata ideata dall’Associazione Culturale NarteA in programma domenica 11 ottobre alle 11. Tra percorso turistico e pièce teatrale, la visita mostrerà la storia e l’evoluzione delle edicole votive. In gergo altarini, questi tabernacoli sono espressione di culto comune e di riconoscenza a santi e Madonne, ma anche testimonianza di fede e allo stesso tempo di idolatrie pagane per calciatori e cantori di quartiere diventati miti. In […]

    Continua a leggere →
  • Missione Futura incontra la Città6 ottobre 20150

    Missione Futura incontra la Città

    NAPOLI – Samantha Cristoforetti è la prima donna italiana astronauta: record femminile ed europeo di permanenza nello spazio, astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea e capitano pilota dell’Aeronautica Militare, è la protagonista della Missione Futura dell’Agenzia Spaziale Italiana. La Cristoforetti sarà a Napoli la prossima domenica 11 ottobre insieme al compagno di missione, il cosmonauta russo Anton Shkaplerov (Roscosmos). I due astronauti incontreranno la cittadinanza per l’ultima tappa del Post-flight Tour, il ciclo di conferenze, eventi e incontri che i protagonisti della […]

    Continua a leggere →
  • La  chiesa di Santa Maria Incoronata6 ottobre 20150

    La chiesa di Santa Maria Incoronata

    L’Associazione culturale Assodipendenti – TerramiaNapoli sabato 10 ottobre propone un’altra imperdibile visita guidata alla chiesa di Santa Maria Incoronata di via Medina nei pressi del Largo delle Corregge, zona in cui si svolgevano tornei e giostre, e a poca distanza da Catel Nuovo, dove sorgevano importanti edifici della vita pubblica, ma anche numerosi palazzi nobiliari. La chiesa fu costruita nella metà del XIV secolo per volere dalla regina Giovanna I d’Angiò per celebrare la sua incoronazione e quella del suo […]

    Continua a leggere →
  • Anime nere5 ottobre 20150

    Anime nere

    NAPOLI – Al Napoli Film Festival lo scorso sabato 3 ottobre si è svolto l’ultimo degli “Incontri Ravvicinati” previsti in questa XVII edizione, conclusa con la cerimonia di premiazione sabato 4 ottobre al cinema Metropolitan di via Chiaia. In questa stessa sede, il regista Francesco Munzi (Roma, 1969) ha introdotto la proiezione del suo ultimo film “Anime Nere” (2014) vincitore di nove premi. Diplomato in Regia nel 1998, Munzi ha realizzato documentari e cortometraggi. Il suo debutto nel lungometraggio con […]

    Continua a leggere →
  • Stati Generali del turismo sostenibile5 ottobre 20150

    Stati Generali del turismo sostenibile

    PORTICI (NAPOLI) – Il MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) ha convocato al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, storica stazione della prima ferrovia italiana inaugurata nel 1839, gli Stati Generali del Turismo Sostenibile in un convegno tenutosi dal 1 al 3 ottobre. Finalità del convegno è stata quella di riflettere sulle necessità e le criticità del turismo italiano per individuare le direttive che ne consentono lo sviluppo, «… sostenendo la vocazione italiana nel fare del […]

    Continua a leggere →
  • Il convento di san Pasquale Baylon, culla della cultura5 ottobre 20150

    Il convento di san Pasquale Baylon, culla della cultura

    PORTICI (NAPOLI) – Al cenobio francescano di San Pietro d’Alcantara in piazza San Pasquale domenica 4 ottobre ha chiuso i battenti la mostra “Le Cinquecentine e le Seicentine dei Frati del convento del Granatello”. L’esposizione, inaugurata lo scorso venerdì 2 ha offerto ai visitatori l’opportunità di scoprire un tassello della tradizione culturale espressa nel tempo dai frati francescani a Portici. Al centro della sala dell’antica biblioteca situata al primo piano del convento dedicato a san Pasquale Baylon sono state visibili […]

    Continua a leggere →
  • Il Teatro cerca casa 2015-2016I3 ottobre 20150

    Il Teatro cerca casa 2015-2016I

    Ritorna il Teatro cerca casa, l’innovativa rassegna itinerante, quasi un carro di Tespi che di volta in volta trova ospitalità in case e location private della Campania. Il Teatro cerca casa vede la direzione artistica di Manlio Santanelli e l’organizzazione di Livia Coletti e di Ileana Bonadies Giunta alla sua IV edizione, la rassegna di quest’anno prenderà il via propria da casa Santanelli a Napoli, zona Vomero, lunedì 5 ottobre alle 18 con : ‘Na voce e ‘na chitarra, di […]

    Continua a leggere →
  • Milan Seles: 7 notti e 7 giorni abbracciati3 ottobre 20150

    Milan Seles: 7 notti e 7 giorni abbracciati

    Facebook è bello anche perché ti da la possibilità di conoscere autori meno noti,  leggere libri che altrimenti non avresti mai avuto la possibilità di leggere perché non sono best sellers e non immersi nel circuito di distribuzione ufficiale. Qualche giorno fa mi ha contattato un giovane autore serbo, Milan Seles, e mi ha parlato del suo primo romanzo, che ha tradotto anche in italiano. Mi spedisce il pdf e inizia a parlarmene. Mentre ne parlava per la verità ero […]

    Continua a leggere →
  • Primo Torneo Internazionale Scacchi Vladimir Lenin3 ottobre 20150

    Primo Torneo Internazionale Scacchi Vladimir Lenin

    CAPRI (NAPOLI) –  Il Torneo Internazionale Scacchi Isola di Capri Vladimir Lenin è in assoluto il primo meeting internazionale che si tiene nell’isola azzurra, quello organizzato dal Club Scacchi caprese e da suo presidente Michele Sorrentino. Sono giunti sull’isola ben cinquanta scacchisti, provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero, Russia, Serbia, Grecia, Spagna, Inghilterra e Filippine, che si contenderanno il trofeo. I giocatori sono divisi in Open A, superiori a 2000 elo e Open B fino a 1999 elo, e […]

    Continua a leggere →
  • Un ottobre alla Torre vicereale3 ottobre 20150

    Un ottobre alla Torre vicereale

    CETARA (SALERNO) – L’assessore alla Cultura Angela Speranza ha organizzato per le quattro domeniche di ottobre altrettanti eventi presso la Torre vicereale, con l’intento di «… vivacizzare l’autunno, fino al periodo festivo invernale, con alcuni appuntamenti culturali particolarmente legati al mondo dell’arte». Si inizia sabato 3 ottobre con l’arrivo nel borgo marinaro della delegazione della cittadina francese di Sète che come ogni anno compie una visita per il gemellaggio con Cetara. Per loro è stato organizzato un fine settimana di visite […]

    Continua a leggere →
  • Il cancro della corruzione2 ottobre 20150

    Il cancro della corruzione

    CERCOLA (NAPOLI) –  Alla biblioteca comunale “Giancarlo Siani” di zona Caravita il 5 novembre alle 17 il colonnello Claudio Mazzarese Fardella Mungivera, ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, scrittore e pubblicista sul fenomeno della corruzione nonché presidente COIR Ogaden e attuale Responsabile della Sicurezza NATO, presenta il suo libro “Il cancro della corruzione”, edizioni Rogiosi. L’iniziativa, aperta al pubblico, è stata organizzata dall’Istituto Comprensivo “De Luca Picione – Caravita” in collaborazione con il comune di Cercola, che ha patrocinato moralmente l’evento. Si […]

    Continua a leggere →
  • #NFF: Ricordando Giancarlo Siani2 ottobre 20150

    #NFF: Ricordando Giancarlo Siani

    NAPOLI – In occasione della celebrazione del trentennale della scomparsa di Giancarlo Siani, giornalista di “Il Mattino” assassinato dalla camorra la notte del 23 settembre 1985, al cinema “Metropolitan” di via Chiaia nell’ambito del Napoli Film Festival lo scorso mercoledì 30 settembre si è svolto l’evento “Ricordando Giancarlo Siani”. Per l’occasione è stato proiettato il film di Marco Risi “Fortapàsc” (2009) preceduto dagli interventi dello stesso regista, dello sceneggiatore Andrea Purgatori e dell’attore protagonista Libero de Rienzo, moderati dal vicedirettore […]

    Continua a leggere →
  • In memoria delle Quattro Giornate di Napoli1 ottobre 20150

    In memoria delle Quattro Giornate di Napoli

    NAPOLI – Le Quattro Giornate di Napoli sono un evento epocale della storia della Città. I napoletani durante la II guerra mondiale, esasperati dai soprusi e dall’oppressione nazifascista, insorsero con una Resistenza che durò dal 27 al 30 settembre 1943. Napoli fu la prima tra le città d’Europa a ribellarsi con forza, coraggio ed eroismo liberandosi  dall’occupazione tedesca ricevendo la medaglia d’oro al valor civile. Nel 70esimo anniversario di quegli eventi l‘Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, con l’ANPI […]

    Continua a leggere →
  • Il film: Per amor vostro30 settembre 20150

    Il film: Per amor vostro

    Napoli. Anna si ritiene cos’e nientè, perché era ritenuta tale: per questo ha subito fin da piccola angherie. Ha pure sposato un usuraio. Solo l’amore per i figli è grande come il sole. Ha finalmente ottenuto ‘o posto, in cui è valutata con rispetto. È un film (ITA-FRA, ‘15) magico e misterioso. Il regista è Giuseppe M. Gaudino, che l’ha sceneggiato insieme alla giovane Lina Sarti e Isabella Sandri: però quest’ultima non è semplicemente sua collaboratrice costante, ma spesso è […]

    Continua a leggere →
  • Martone al Film Napoli Festival30 settembre 20150

    Martone al Film Napoli Festival

    NAPOLI – Il Napoli Film Festival, la rassegna cinematografica giunta quest’anno alla sua diciassettesima edizione, è iniziato con un grande evento: lunedì  28 settembre al Cinema Metropolitan in via Chiaia nell’ambito della rassegna “Incontri ravvicinati” rendez-vous con il regista Mario Martone, intervistato dal direttore del Corriere del Mezzogiorno Enzo d’Errico. Martone, sollecitato dalle domande di d’Errico, ha ripercorso analiticamente la sua carriera e le sue esperienze cinematografiche per fornire al pubblico del Napoli Film Festival un quadro unitario, da cui […]

    Continua a leggere →