#Calcio, serie A: suicidio Napoli, Palermo batte Roma

1 giugno 2015 15:09 0 commenti

Lazio's players and the head coach Stefano Piloi celebrates the victory at the end of the Italian Serie A soccer match between SSC Napoli and SS Lazio at San Paolo Stadium in Naples, 31 May 2015. ANSA/ CESARE ABBATECon la 38esima giornata si conclude un campionato che vede la promozione in A di Carpi e Frosinone, mentre vanno ai play-off Vicenza, Bologna, Spezia, Perugia, Pescara e Avellino. Precipitano in B Parma, Cesena e Cagliari.

Serata da incubo per il Napoli che regala i preliminari Champions alla Lazio e si fa superare da una magnifica Fiorentina che vince sul Chievo e vola in Europa League con la Samp che ci andrebbe eventualmente al posto del Genoa.

La Roma perde con il Palermo, ma non il secondo posto in campionato. Goleada granata. Bene le milanesi. Toni ferma la Juve e si attesta capocannoniere con Icardi (22 reti). Disastro Udinese a Cagliari. Sempre orgoglioso il Parma che pareggia a Genoa. Sassuolo meritevole. 

NAPOLI – LAZIO 2-4 Tutto pieno al San Paolo, nonostante le elezioni Regionali. L’atmosfera tesissima, resa assordante sin dal primo minuto dagli insistenti fischi dei tifosi azzurri che non sono serviti a scongiurare che la si trasformasse in un incubo per il Napoli e in un sogno dorato per la Lazio.

La prima occasione Higuain la crea solo dopo un quarto d’ora, ma Marchetti è impeccabile. Un minuto dopo il primo episodio che mostra i segni di un gruppo che non c’è o, meglio, i cui giocatori sono con la testa già altrove, un’altra deludente azione: a porta vuota Callejon tira di un soffio a lato.

Al 33’i partenopei avevano lasciato sbloccare lo 0-0 a Parolo con un formidabile sinistro dai 20 mt. e ancora, avevano dato troppa libertà a Candreva, che spuntando indisturbato dinanzi Andujar aveva  segnato dai limiti dell’area (46’).

I tifosi azzurri più impulsivi lasciavano lo stadio già alla fine del primo tempo.

Poi l’inguardabile rigore tirato alto e dunque fuori da Higuain proprio sul 2-2 al 76’: raggiunto il vantaggio, bastava chiudersi in difesa fino alla fine e i preliminari Champions sarebbero stati a portata di mano. Inutili dunque i due gol del Pipita (55’; 64’).

L’espulsione di Ghoulam al 70’per doppio giallo (fallo su Ledesma) aveva riportato le due squadre in parità numerica, dopo l’espulsione di Parolo (62’), ma se un Napoli piuttosto inetto, non sa approfittare delle favorevoli decisioni arbitrarie, come il generoso penalty contestatissimo dai laziali, sembrano la soluzione giusta di uno scontro diretto le reti di Onazi (85’) e Klose (92’).

Gli uomini di Benitez, stamani già sorridente in partenza per Madrid, non avrebbero potuto chiudere peggio la propria stagione, scivolando al quinto posto, superati da un’ammirevole Fiorentina. 

CAGLIARI – UDINESE 4-3 Non poteva chiudere peggio la sua più brutta stagione dal 2005-06 l’Udinese, che incassa quattro gol dal Cagliari, caparbio avversario nonostante la retrocessione. La prima rete è opera di Sau, da un errore di Danilo (13’), dopo sei minuti il raddoppio di Joao Pedro. Poi l’episodio che forse ha maggiormente influito  sulla sconfitta dei fruliani: l’infortunio alla caviglia di Widmer, sostituito da Aguirre, molto più lento sulla fascia rispetto allo svizzero, anche se poi non riusce ad accorciare le distanze al 44’. Nel complesso però gli ospiti sono distratti e in difesa fanno acqua da tutte le parti, tanto che gli uomini di Festa non fanno che pressare: ci prova prima Cop, ma divora, poi è Mpoku a stupire con un bel tiro in rete al 79’. Immediata e lodevole la reazione di B.Fernandes (81’), peccato che dopo quattro minuti si punisca da solo regalando un autorete su cross di Avelar. Conclude la spettacolare partita l’inutile gol di Thereau (88’) e con questo anche l’avventura di Stramaccioni sulla panchina bianconera. Lo sostituirà Stefano Colantuono.

FIORENTINA – CHIEVO 3-0. I viola chiudono in bellezza la stagione. Aggressivi sin dai primi minuti quando Ilicic spreca da centro area, ma si fa subito perdonare al 12’. I veronesi subiscono la pressione fiorentina come mostra il doppio giallo di Cofie che commette un duro fallo proprio su Ilicic al 69’. In superiorità numerica è tutto più facile, anche se non sempre, quando non si ha la giusta concentrazione e quel sano cinismo: qualità che non sono mancate agli uomini di Montella, specie a Bernardeschi e Badelj che non perdonano (76’;9 4’). Delirio all’Artemio Franchi, complice la notizia della sconfitta partenopea che fa volare la squadra al quarto posto. Il pubblico acclama con gioia l’allenatore napoletano, che però è sempre più in partenza verso un altroClub.

ROMA – PALERMO 1-2. A Roma il Palermo mostra tutto il suo talento e baffa i lupacchiotti al 94’ con Belotti, regalando una preziosa vittoria a Iachini per la su 100esima in serie A. Tutto nasce dall’episodio di Chocev che sbatte sul braccio di Spolli – ne è sicuro l’arbitro Nasca: Vazquez non sbaglia dal dischetto e sblocca al 35’, anche se già in precedenza i rosaneri avevano sfiorato più volte il vantaggio. L’unica occasione giallorossa del primo tempo un tiro di Totti respinto da Gonzalez. Nella ripresa Florenzi alquanto spento e l’ingresso di Iturbe non produce il risultato sperato da Garcia. Ci provano Balzaretti e Pjanic, ma il pareggio del capitano riesce solo all’85’. Troppo tardi e troppo poco contro un immenso Palermo, anche se il gol di Belotti sembrerebbe in dubbio fuori gioco e forse almeno uno dei due rigori reclamati dalla Roma poteva essere concesso. Ma ormai è finita e il secondo posto nonostante i numerosi infortuni si conferma comunque un successo per Garcia.

SAMPDORIA – PARMA 2-2. Solo un pareggio per i blucerchiati nella sfida casalinga con il Parma, ma basta comunque per entrare in Europa, visto che il Genoa non ha ancora la licenza. Tutto si decide nella ripresa date le numerose occasioni sprecate da Eto’o e da Nocerino, nonché il tiro fuori misura di Duncan, nel primo  tempo. Sarà quest’ultimo poi su cross, a servire un assist vincente per Romagnoli (54’). Dopo venti minuti la risposta individuale di Palladino, ma dopo ulteriori cinque la rimonta di De Silvestri. Esplode di Gioia il Ferraris, ma ci pensa Varela a contenere la festa, all’88’. Chapeau al Parma.

SASSUOLO – GENOA 3-1. Gli emiliani stravincono sul Genoa grazie alla punta di diamante verdeoro Zaza, autore di un esilarante doppietta (19’ ; 32’) e per poco di una tripletta, se non avesse sbagliato il rigore al 68’. Ottima stagione anche di Berardi, che infatti aveva sbloccato dopo soli quattro minuti dal fischio iniziale. Sul 3-0 il gol di Pavoletti (41’) aveva fatto sperare i rossoblu in una scossa da arrivare nel secondo tempo, ma l’ingenua trattenuta di Izzo su Sansone in volata verso la porta, aveva lasciato i rossoblu in dieci (72’). E dunque standing ovation al Sassuolo, che chiude il campionato posizionandosi dodicesimo.

TORINO – CESENA 5-0. Show casalingo dei granata che infliggono cinque reti al Cesena: Martinez 11’; Maxi Lopez 16’, 71’; Benassi 32’; Moretti 49’. Storditi i romagnoli che pagano aver lasciato enormi spazi in difesa, specie nel primo quarto d’ora e di lì in poi è stato impossibile raddrizzare il match. Peccato però che la straordinaria goleada dell’ultima di campionato non serva ad accedere all’Europa League, in quanto il Toro è superato in classifica dall’Inter.

INTER – EMPOLI 4-3. Nel primo tempo poco o niente su entrambi i fronti, se non la visione degli striscioni contestatori della Curva Nord. Al 49’ è Palacio a sbloccare a porta vuota, quattro minuti dopo il primo gol della doppietta di Icardi. I problemi che hanno afflitto la difesa nerazzurra nell’appena trascorsa stagione sono visibili nelle due reti toscane (Mchedildze 59’; Pucciarelli 62’) che conducono al pareggio. L’Inter però non ci sta e rimedia con Brozovic che calcia fortissimo e insacca nell’angolo (70’), poi il secondo sigillo di Icardi al 77’, ma c’è tempo anche per quello di Michedildze (88’). Si conclude così la serata di San Siro, in cui le emozioni non sono certo mancate. Ma ora l’Inter vuole solo dimenticare e lavorare per migliorare.

ATALANTA – MILAN 1-3. Si rammarica Eddy Reya, dopo aver perso il match casalingo con il Milan, mentre Mr. Inzaghi riacquista fiducia, proprio quando il suo futuro sulla panchina rossonera sembra segnato. Il ritmo di gioco prosegue alquanto lento sino al 17’ quando su colpo di testa il palo di Denis comincia a incalzarlo. Bastano solo quattro minuti e stavolta l’azione fotocopia si concluda perfettamente in rete. Tutt’opera di Baselli, preciso sul cross di Moralez. L’Atalanta però, invece di accelerare, spegne i fari e si accosta per un po’ dando modo ai diavoletti prima di raggiungerla, con Pazzini infallibile dal dischetto,dopo essersi procurato un fallo da Masiello (36’), e poi addirittura superarla, grazie alla facile doppietta di Bonaventura ( 38’; 80’). I gol infatti, sono entrambi segnati a porta vuota. Ed è solo a causa di un capriccioso legno, se il centrocampista di San Severino Marche non realizza il tris.

VERONA – JUVENTUS  2-2. «Degna conclusione di un grande campionato, non meritavamo di perdere», le soddisfatte parole di Mandorlini a fine gara. E come dargli torto, visto che il suo Verona ha saputo fermare la Vecchia Signora. Merito soprattutto di Toni, che si riconferma  capocannoniere di questa stagione a pari merito con Icardi. Pericoloso sin dai primi minuti, Toni sfida Buffon senza alcun timore, ma la palla è fuori di un soffio e un po’ di sfortuna sembra perseguitare il gigante buono, che sfiora ancora il bersaglio, stavolta in spaccata. Allora sull’altro fronte ci prova Llorente, ma ci riuscirà solo al 57’. In precedenza i bianconeri avevano gestito male il vantaggio, siglato da Pereyra con uno strepitoso destro a giro sotto l’incrocio (42’). La conseguente ripartenza scaligera era stata fulminante, realizzando il pareggio dopo soli sei minuti, 22esimo gol del re dei bomber, nonostante Luca Toni abbia compiuto lo scorso martedì ben 38 anni. Gli ospiti sono visibilmente distratti dall’ imminente partitona con il Barcellona, come mostra il rigore di Tevez parato da Rafael. È l’88esimo: l’occasione sprecata è punita da J. Gomez con un’ inaspettata rete nel terzo minuto di recupero finale. Dunque match tutt’altro che noioso al Bentegodi.

(Fonte foto Ansa)

Nina Panariello

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.

Articoli correlati

Altre notizie

  • Discodays 201510 ottobre 20150

    Discodays 2015

    NAPOLI – Al Teatro Palapartenope di via Barbagallo domenica  11 ottobre  dalle 10 fino alle 21.30 si terrà  il consueto appuntamento con Discodays,  la Fiera del Disco e della Musica. La manifestazione è stata presentata in conferenza stampa da Carmine Aymone, giornalista e critico musicale, Patrizia Musella, sorella dell’indimenticato Mario degli Showmen, Franco Del Prete, batterista degli Showmen, di Napoli Centrale e di Sud Express. Ricco il calendario ufficiale dell’evento, pieno di nuove  iniziative oltre che di importanti appuntamenti musicali, […]

    Continua a leggere →
  • L’angolo del Diritto: Responsabilità per la caduta di oggetti dai balconi10 ottobre 20150

    L’angolo del Diritto: Responsabilità per la caduta di oggetti dai balconi

    Il signor Rossi stava camminando tranquillamente sul marciapiede del suo condominio. La giornata era piena di sole, tipica del periodo primaverile. All’improvviso avvertì uno spostamento d’aria e sentì un rumore sordo davanti a lui. Fece appena in tempo a scorgere i cocci di un vaso che si rompeva a pochi centimetri dai suoi piedi. Passato lo spavento si rese conto che era caduto dal quinto piano e che l‘aveva scampata bella. Nonostante le scuse del proprietario, vediamo cosa potrebbe accadere […]

    Continua a leggere →
  • Il film: Io e lei8 ottobre 20150

    Il film: Io e lei

    Federica e Marina sono due affascinanti e mature lesbiche che vivono da 5 anni un ménage matrimoniale tranquillo. Anche se tra le due Federica è la meno propensa ad accettare la sua natura, nonostante il rapporto felice. Maria Sole Tognazzi è la regista e sceneggiatrice, insieme ai bravi e sperimentati Francesca Marciano e Ivan Cotroneo (quest’ultimo anche regista in proprio), di questo film (ITA, ‘15). La prima impressione è che la Tognazzi abbia saputo padroneggiare un meccanismo di commedia basato […]

    Continua a leggere →
  • Sergio Assisi al Cinema Teatro Roma8 ottobre 20150

    Sergio Assisi al Cinema Teatro Roma

    PORTICI (NAPOLI) – Al Cinema Teatro Roma continua la ricca stagione cinematografica: giovedì 8 ottobre sarà in sala il film “A Napoli non piove mai”, di e con Sergio Assisi. Ma non finisce qui: è in programma un grande evento per domenica 11 ottobre alle 17.30, dove il simpatico attore napoletano sarà sul palco con Ernesto Lama, Nunzia Schiano, e tanti altri ospiti. Dopo il successo della commedia teatrale “Oggi sto da Dio”, di cui è coautore e interprete, Assisi […]

    Continua a leggere →
  • Neapolitan Shakespeare8 ottobre 20150

    Neapolitan Shakespeare

    NAPOLI – Alla Feltrinelli Libri e Musica di via Caterina a Chiaia mercoledì 14 ottobre si terrà la presentazione di “Neapolitan Shakespeare”, 17 sonetti musicati e tradotti in napoletano dal musicista, cantante, attore e ricercatore Gianni Lamagna, voce della Nuova Compagnia di Canto Popolare (www.giannilamagna.com). Il progetto è  pubblicato e distribuito dalla Europhone Records e prodotto dall’associazione Di Musica in Musica (www.dimusicainmusica.it). Saranno presenti al dibattito Gennaro de Concilio, fondatore e brand manager dell’ etichetta Europhone Records, Carmine Aymone, giornalista […]

    Continua a leggere →
  • Napoli e i suoi altarini8 ottobre 20150

    Napoli e i suoi altarini

    Riflettori accesi su “Facimmoce ‘a croce: Napoli e i suoi Altarini”, una visita guidata teatralizzata ideata dall’Associazione Culturale NarteA in programma domenica 11 ottobre alle 11. Tra percorso turistico e pièce teatrale, la visita mostrerà la storia e l’evoluzione delle edicole votive. In gergo altarini, questi tabernacoli sono espressione di culto comune e di riconoscenza a santi e Madonne, ma anche testimonianza di fede e allo stesso tempo di idolatrie pagane per calciatori e cantori di quartiere diventati miti. In […]

    Continua a leggere →
  • Missione Futura incontra la Città6 ottobre 20150

    Missione Futura incontra la Città

    NAPOLI – Samantha Cristoforetti è la prima donna italiana astronauta: record femminile ed europeo di permanenza nello spazio, astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea e capitano pilota dell’Aeronautica Militare, è la protagonista della Missione Futura dell’Agenzia Spaziale Italiana. La Cristoforetti sarà a Napoli la prossima domenica 11 ottobre insieme al compagno di missione, il cosmonauta russo Anton Shkaplerov (Roscosmos). I due astronauti incontreranno la cittadinanza per l’ultima tappa del Post-flight Tour, il ciclo di conferenze, eventi e incontri che i protagonisti della […]

    Continua a leggere →
  • La  chiesa di Santa Maria Incoronata6 ottobre 20150

    La chiesa di Santa Maria Incoronata

    L’Associazione culturale Assodipendenti – TerramiaNapoli sabato 10 ottobre propone un’altra imperdibile visita guidata alla chiesa di Santa Maria Incoronata di via Medina nei pressi del Largo delle Corregge, zona in cui si svolgevano tornei e giostre, e a poca distanza da Catel Nuovo, dove sorgevano importanti edifici della vita pubblica, ma anche numerosi palazzi nobiliari. La chiesa fu costruita nella metà del XIV secolo per volere dalla regina Giovanna I d’Angiò per celebrare la sua incoronazione e quella del suo […]

    Continua a leggere →
  • Anime nere5 ottobre 20150

    Anime nere

    NAPOLI – Al Napoli Film Festival lo scorso sabato 3 ottobre si è svolto l’ultimo degli “Incontri Ravvicinati” previsti in questa XVII edizione, conclusa con la cerimonia di premiazione sabato 4 ottobre al cinema Metropolitan di via Chiaia. In questa stessa sede, il regista Francesco Munzi (Roma, 1969) ha introdotto la proiezione del suo ultimo film “Anime Nere” (2014) vincitore di nove premi. Diplomato in Regia nel 1998, Munzi ha realizzato documentari e cortometraggi. Il suo debutto nel lungometraggio con […]

    Continua a leggere →
  • Stati Generali del turismo sostenibile5 ottobre 20150

    Stati Generali del turismo sostenibile

    PORTICI (NAPOLI) – Il MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) ha convocato al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, storica stazione della prima ferrovia italiana inaugurata nel 1839, gli Stati Generali del Turismo Sostenibile in un convegno tenutosi dal 1 al 3 ottobre. Finalità del convegno è stata quella di riflettere sulle necessità e le criticità del turismo italiano per individuare le direttive che ne consentono lo sviluppo, «… sostenendo la vocazione italiana nel fare del […]

    Continua a leggere →
  • Il convento di san Pasquale Baylon, culla della cultura5 ottobre 20150

    Il convento di san Pasquale Baylon, culla della cultura

    PORTICI (NAPOLI) – Al cenobio francescano di San Pietro d’Alcantara in piazza San Pasquale domenica 4 ottobre ha chiuso i battenti la mostra “Le Cinquecentine e le Seicentine dei Frati del convento del Granatello”. L’esposizione, inaugurata lo scorso venerdì 2 ha offerto ai visitatori l’opportunità di scoprire un tassello della tradizione culturale espressa nel tempo dai frati francescani a Portici. Al centro della sala dell’antica biblioteca situata al primo piano del convento dedicato a san Pasquale Baylon sono state visibili […]

    Continua a leggere →
  • Il Teatro cerca casa 2015-2016I3 ottobre 20150

    Il Teatro cerca casa 2015-2016I

    Ritorna il Teatro cerca casa, l’innovativa rassegna itinerante, quasi un carro di Tespi che di volta in volta trova ospitalità in case e location private della Campania. Il Teatro cerca casa vede la direzione artistica di Manlio Santanelli e l’organizzazione di Livia Coletti e di Ileana Bonadies Giunta alla sua IV edizione, la rassegna di quest’anno prenderà il via propria da casa Santanelli a Napoli, zona Vomero, lunedì 5 ottobre alle 18 con : ‘Na voce e ‘na chitarra, di […]

    Continua a leggere →
  • Milan Seles: 7 notti e 7 giorni abbracciati3 ottobre 20150

    Milan Seles: 7 notti e 7 giorni abbracciati

    Facebook è bello anche perché ti da la possibilità di conoscere autori meno noti,  leggere libri che altrimenti non avresti mai avuto la possibilità di leggere perché non sono best sellers e non immersi nel circuito di distribuzione ufficiale. Qualche giorno fa mi ha contattato un giovane autore serbo, Milan Seles, e mi ha parlato del suo primo romanzo, che ha tradotto anche in italiano. Mi spedisce il pdf e inizia a parlarmene. Mentre ne parlava per la verità ero […]

    Continua a leggere →
  • Primo Torneo Internazionale Scacchi Vladimir Lenin3 ottobre 20150

    Primo Torneo Internazionale Scacchi Vladimir Lenin

    CAPRI (NAPOLI) –  Il Torneo Internazionale Scacchi Isola di Capri Vladimir Lenin è in assoluto il primo meeting internazionale che si tiene nell’isola azzurra, quello organizzato dal Club Scacchi caprese e da suo presidente Michele Sorrentino. Sono giunti sull’isola ben cinquanta scacchisti, provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero, Russia, Serbia, Grecia, Spagna, Inghilterra e Filippine, che si contenderanno il trofeo. I giocatori sono divisi in Open A, superiori a 2000 elo e Open B fino a 1999 elo, e […]

    Continua a leggere →
  • Un ottobre alla Torre vicereale3 ottobre 20150

    Un ottobre alla Torre vicereale

    CETARA (SALERNO) – L’assessore alla Cultura Angela Speranza ha organizzato per le quattro domeniche di ottobre altrettanti eventi presso la Torre vicereale, con l’intento di «… vivacizzare l’autunno, fino al periodo festivo invernale, con alcuni appuntamenti culturali particolarmente legati al mondo dell’arte». Si inizia sabato 3 ottobre con l’arrivo nel borgo marinaro della delegazione della cittadina francese di Sète che come ogni anno compie una visita per il gemellaggio con Cetara. Per loro è stato organizzato un fine settimana di visite […]

    Continua a leggere →
  • Il cancro della corruzione2 ottobre 20150

    Il cancro della corruzione

    CERCOLA (NAPOLI) –  Alla biblioteca comunale “Giancarlo Siani” di zona Caravita il 5 novembre alle 17 il colonnello Claudio Mazzarese Fardella Mungivera, ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, scrittore e pubblicista sul fenomeno della corruzione nonché presidente COIR Ogaden e attuale Responsabile della Sicurezza NATO, presenta il suo libro “Il cancro della corruzione”, edizioni Rogiosi. L’iniziativa, aperta al pubblico, è stata organizzata dall’Istituto Comprensivo “De Luca Picione – Caravita” in collaborazione con il comune di Cercola, che ha patrocinato moralmente l’evento. Si […]

    Continua a leggere →
  • #NFF: Ricordando Giancarlo Siani2 ottobre 20150

    #NFF: Ricordando Giancarlo Siani

    NAPOLI – In occasione della celebrazione del trentennale della scomparsa di Giancarlo Siani, giornalista di “Il Mattino” assassinato dalla camorra la notte del 23 settembre 1985, al cinema “Metropolitan” di via Chiaia nell’ambito del Napoli Film Festival lo scorso mercoledì 30 settembre si è svolto l’evento “Ricordando Giancarlo Siani”. Per l’occasione è stato proiettato il film di Marco Risi “Fortapàsc” (2009) preceduto dagli interventi dello stesso regista, dello sceneggiatore Andrea Purgatori e dell’attore protagonista Libero de Rienzo, moderati dal vicedirettore […]

    Continua a leggere →
  • In memoria delle Quattro Giornate di Napoli1 ottobre 20150

    In memoria delle Quattro Giornate di Napoli

    NAPOLI – Le Quattro Giornate di Napoli sono un evento epocale della storia della Città. I napoletani durante la II guerra mondiale, esasperati dai soprusi e dall’oppressione nazifascista, insorsero con una Resistenza che durò dal 27 al 30 settembre 1943. Napoli fu la prima tra le città d’Europa a ribellarsi con forza, coraggio ed eroismo liberandosi  dall’occupazione tedesca ricevendo la medaglia d’oro al valor civile. Nel 70esimo anniversario di quegli eventi l‘Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, con l’ANPI […]

    Continua a leggere →
  • Il film: Per amor vostro30 settembre 20150

    Il film: Per amor vostro

    Napoli. Anna si ritiene cos’e nientè, perché era ritenuta tale: per questo ha subito fin da piccola angherie. Ha pure sposato un usuraio. Solo l’amore per i figli è grande come il sole. Ha finalmente ottenuto ‘o posto, in cui è valutata con rispetto. È un film (ITA-FRA, ‘15) magico e misterioso. Il regista è Giuseppe M. Gaudino, che l’ha sceneggiato insieme alla giovane Lina Sarti e Isabella Sandri: però quest’ultima non è semplicemente sua collaboratrice costante, ma spesso è […]

    Continua a leggere →
  • Martone al Film Napoli Festival30 settembre 20150

    Martone al Film Napoli Festival

    NAPOLI – Il Napoli Film Festival, la rassegna cinematografica giunta quest’anno alla sua diciassettesima edizione, è iniziato con un grande evento: lunedì  28 settembre al Cinema Metropolitan in via Chiaia nell’ambito della rassegna “Incontri ravvicinati” rendez-vous con il regista Mario Martone, intervistato dal direttore del Corriere del Mezzogiorno Enzo d’Errico. Martone, sollecitato dalle domande di d’Errico, ha ripercorso analiticamente la sua carriera e le sue esperienze cinematografiche per fornire al pubblico del Napoli Film Festival un quadro unitario, da cui […]

    Continua a leggere →