Calcio: scudetto Juve, Cagliari ancora in bilico, sorpasso Roma

5 maggio 2015 08:06 1 commento

Condividi questo articolo

Tags:

Soccer: Serie A; Roma-GenoaNAPOLI – Non è ancora conclusa la 34esima giornata di campionato serie A che, iniziata lo scorso sabato con Samp- Juve, decretando in anticipo la Vecchia Signora vincitrice del tricolore, terminerà mercoledì sera con il posticipo di Torino – Empoli, in cui se i toscani dovessero espugnare i granata, sarebbero salvi. E all’incubo retrocessione sembra proprio non volere cedere il Cagliari, che lunedì sera ha affondato il Parma al Sant’Elia. Sul podio della classifica, la Roma batte il Genoa e torna al secondo posto, a +1dalla Lazio, fermata a Bergamo. Segue a -4 il Napoli, che piega il Milan al San Paolo. E’ancora corsa Champions per Fiorentina, Samp, Genoa, Inter e Torino, tutte strette in soli cinque punti.

CAGLIARI – PARMA 4-0 Il rush finale dei sardi non è niente male, a dispetto di chi aveva ipotizzato un Parma poco stimolato a toccare palla. E invece la gara scorre sull’equità del possesso palla , ma Ekdal è scatenato sin dal 3’, quando raccoglie un assist di Rossettini e insacca potente sotto la traversa. Più veloce della luce Farias, che al 14’ raddoppia con un preciso rasoterra. La timida reazione di Coda si dissolve nel nulla . Ci vorrebbe ben altro contro i rossoblu affamati di vittoria. E infatti al 38’ è Mpoku a lasciare di stucco Iacobucci, poi sullo scadere del primo tempo, Ceppitelli spreca il 4-0 a porta vuota: nessun problema, ci pensa Cop al 63’. E’ “Festa” al Sant’Elia, che alla salvezza ci crede eccome! Il Cagliari si ripromette di continuare a fare bene nelle prossime quattro giornate e aspetta solo un passo falso dell’Atalanta.

NAPOLI- MILAN 3-0 Una tiepida serata al San Paolo si surriscalda fin dal primo minuto dopo il fischio d’inizio, quando un ingenuo De Sciglio atterra Hamisik in area. Eppure Saturno non sembra essere così contro i rossoneri o forse è Higuain che in certe gare decisive, si fa sempre prendere dal panico, sul dischetto o ancora non sono stati puntati come di dovere  i riflettori, sulle incredibili qualità di Diego Lopez, autore di una parata, che fa salire il sangue al cervello dei tifosi partenopei. Menez manca come acqua nel deserto e Destro non può certo sopperirgli. Ma in compenso la squadra si accorcia come cotone in lavatrice e al 13’tenta persino il vantaggio. L’attacco è solo azzurro per tutto il primo tempo, ma il gol non arriva se scarseggiano le verticalizzazioni. Solo nella ripresa il Napoli capisce che è necessario alzare il ritmo, quello che ha impedito di sfruttare al meglio la superiorità numerica. Allora sì che comincia il pressing sulle fasce: Hamsik si lascia deviare una palla da Paletta, ma la seconda volta non sbaglia (70’). E’ il momento giusto per colpire un Milan stremato non solo fisicamente, totalmente a riserva di energie mentali. In sei minuti chiudono il match Higuain (74’), con la rabbia di chi vuole rifarsi dopo il gol fallito e l’acquisto giusto, Gabbiadini (76’), ma solo di nome, visto che è un uccello da far volare sempre più in alto. Milan dunque undicesimo a soli 3pt. in più a quelli utili per la salvezza. Eppure Inzaghi resta sulla panchina e il Presidente Berlusconi allunga i tempi della trattativa che porterà, forse, alla cessione dell’amato Club.

SAMPDORIA – JUVENTUS 0-1 A Genova i bianconeri festeggiano in netto anticipo il 31°scudetto, nonché il quarto consecutivo, battendo di misura i blucerchiati, che invece non vincono dallo scorso 22 marzo. A inizio gara però ci aveva provato Obiang, ma sfiorando quasi il palo, in seguito a Vidal, lasciato colpevolmente solo,  non costa molta fatica lasciare il segno al 32’. E’ il solito Tevez a tentare il raddoppio, ma Viviano dice no. Nella ripresa Mihajilovic si affida a Bergessio e in effetti l’argentino, dà modo a Bonucci di mostrare le sue qualità di difensore, evitando un pareggio, che comunque non avrebbe pregiudicato le sorti del tricolore. Nei restanti minuti del match, la Samp sembra accettare passivamente la sconfitta , confidando nelle cattive prestazioni delle rivali in corsa per l’E.L. La capolista intasca tre punti e “vola” a 72 pt.e forse costituisce solo un dettaglio, se i punti erano invece 102, nello stesso periodo dello scorso campionato. In fondo, i tifosi più prevenuti non avevano dormito sonni tranquilli al solo pensiero di Allegri sulla panchina, al posto di Conte, ma ormai l’importante è festeggiare! Seppure in maniera piuttosto moderata: l’entusiasmo è frenato dal grattacapo Real, l’ insidiosa sfidante da affrontare martedì sera allo Juventus Stadium.

ROMA – GENOA 2-0 Una Roma dall’atteggiamento piuttosto provinciale, riesce per sua fortuna a concludere a buon fine una missione, se non impossibile, di sicuro molto ardua, messa più volte in difficoltà dal fraseggio genoano. Il match scorre lento e impreciso su entrambi i fronti fino al 35’, quando Roncaglia regala un assist dorato a Doumbia, abile saltatore di De Maio, che rende impotente Perin. Niang prova a rispondere, ma sbaglia completamente un cross. Nel secondo tempo Gasperini inserisce Falque nell’intento di potenziare l’assetto offensivo e l’attaccante rossoblu infatti tenterà il gol dai 20 mt., ma niente paura per De Santis, neanche quando lo spagnolo tirerà sul primo palo. Sale il ritmo e Garcia opera dei cambi per cercare maggiore copertura difensiva ; poi i crampi di Niang nell’afoso pomeriggio romano, fermano momentaneamente il gioco, ripreso con un brivido provocato da Tino Costa. Giallorossi stretti nella propria metà campo, è una spettacolare di FlorenzI, che si fa da solo 60 mt. di corsa, a fulminare Perin al 93’. La Roma dunque riprende il secondo posto, un punto sulla Lazio, che pareggia in casa dell’Atalanta.

ATALANTA – LAZIO 1-1 E’ Mr. Reja infatti a fermare i bergamaschi in una gara che mostra sin dai primi minuti la poca lucidità degli ospiti e l’assoluta mancanza di cinismo, che invece aveva caratterizzato le precedenti giornate. Il palo di Keita l’occasione sciupata di una Lazio che rischia tanto perché D’Alessandro attacca Radu e Ciani. Tra le migliori parate di Marchetti, come sempre ineccepibile portiere biancoceleste, un vero e proprio miracolo è  quello compiuto su una perfetta girata di Gomez. Un guizzo fenomenale che strizza in gola l’urlo dei tifosi della Dea. Siamo verso la fine del primo tempo e nella ripresa ci riprova ancora lui, il centrocampista argentino, ma un dispettoso palo respinge la palla, messa poco dopo in rete, invece da Biava (50’). Sul piede di Keita continuano le più ghiotte possibilità di pareggio, mentre gli agonisti padroni colpiscono in ripartenza. Allora interviene una rovesciata di Parolo al 77’ a sistemare, seppur nei limiti, una partita che poteva rivelarsi un disastro.

FIORENTINA – CESENA 3-1 Montella ritrova la vittoria dopo quattro sconfitte e si piazza al quinto posto, lasciando sprofondare il Cesena nelle fiamme della B. I k.o. delle genoane devono aver influito positivamente sullo spirito di gioco dei viola. Fatto sta che al 31’un fallo netto di Mudingayi su Borja Valero, scaturisce il rigore messo a segno da Ilicic. E non serve protestare ai romagnoli perché dopo soli quattro minuti, la doppietta, conclusione chirurgica precisa e prepotente, è ben servita, tanto che Giorgi, saltato come un fosso, resta a bocca aperta. Undici minuti dall’inizio del secondo tempo, il tocco sotto misura di Gilardino, sigla il terzo gol dei toscani. Merita comunque attenzione l’ottima palla gol di Rodriguez al 59’, se non altro per sottolineare le qualità del giocatore. Peccato sia stato l’unico tiro in porta del Cesena, che la prossima stagione dovrà dunque ricominciare da capo ogni progetto . In delirio i tifosi viola all’A.Franchi: << Montella, portaci a Varsavia>>.

INTER – CHIEVO 0-0 Si conclude con un deludente 0-0  la sfida casalinga dei nerazzurri, impotenti nel penetrare una difesa, quella del Chievo, che assomiglia vagamente a una Muraglia Cinese. Tutto scorre senza particolari emozioni fino al 19’ quando Icardi becca il palo. In fondo il club di Maran è salvo (obiettivo di stagione) e al tecnico pare conveniente puntare su un 4-4-2. E il modulo effettivamente funziona. Prova il vantaggio Brozovic, ma il lancio è alto sulla traversa; poi è Marcelo a sbagliare: preferisce passare a Bizzarri, invece di tirare in rete quella generosa palla che poteva fruttare molto. Nella ripresa  Schelotto sfiora una clamorosa autorete; Mancini avrebbe gradito l’omaggio, ma urge cambiare modulo (4-2-3-1). Non serve. Izco fa sul serio e dai 25 mt. mette a dura prova le coronarie di Handanovic, che però respinge sui piedi di Meggiorini, ma quest’ultimo non ne approfitta. Non è il pomeriggio giusto per Podolski, Shaqiri e Kovacic che tentano iniziative personali, invece di costruire gioco di squadra. E al 40’ l’Inter non vede l’ora, anzi il minuto, che finisca. Ci mancava solo essere beffati da Biraghi, che per loro fortuna colpisce la traversa.

SASSUOLO – PALERMO 0-0 Un pareggio a reti bianche è anche quello di Reggio Emilia, che forse penalizza di più i neroverdi. Afflitto da numerose preziose assenze, il Sassuolo non riesce oltretutto a trovare il gol con Zaza, ormai dal primo febbraio. Nel primo tempo quasi non si contano le tazzine di caffè, che avrebbero potuto comodamente sorseggiare i portieri di entrambi le squadre. Eh si, perché di pericolosi attacchi neanche l’ombra, se non quelli di Dybala, su punizione dai 22 metri,che accarezza il vantaggio, ma la palla sorvola la traversa; e poi Acerbi di testa, sebbene il tiro sia troppo debole per sconfiggere Ujkani. Al ritorno degli spogliatoi Dybala e Zaza ,come Zeno Cosini, nel famoso romanzo di Italo Svevo: l’immagine è un costante senso di inadeguatezza e inettitudine. Meglio non osare, per il timore di perdere. Motto che vale specie per i siciliani, d’altro canto con 43 pt. , nettamente salvi.

H.VERONA – UDINESE 0-1 A Verona si disputa una gara tra le due squadre a cui appartengono due campioni italiani classe ’77, indispensabili, inossidabili cannonieri: Toni e Di Natale. La spunterà quest’ultimo, appena qualche minuto dopo il suo ingresso, con uno strepitoso gol di tacco al 63’, su delizioso assist di Widmer. Lo scugnizzo che rifiutò di giocare nella sua Napoli per volere della moglie, raggiunge la 206esima rete in A, superando addirittura il mitico Roberto Baggio. Al 5’ era già stato annullato per fuorigioco un gol a Thereau, mentre Toni non aveva inquadrato bene la porta, sullo scadere del primo tempo. Poi Lopez aveva illuso i suoi prima di rientrare negli spogliatoi. A complicare la situazione degli scaligeri, l’inopportuna espulsione al 61’ di Sala (fallo su Thereau), ma non certo da rosso. L’arbitro Cervellera  però, aveva decso così. Tanto nervosismo tra le file del Verona, coronato dalla squadra lasciata in 9 (Marquez 91’), non permette a Toni e compagni di ottenere il prezioso punto.

 

Nina Panariello

1 commento

  • Ottimo articolo, li leggo sempre, un’analisi attenta e riuscita della giornata di campionato. Molto bene anche l’articolo sul Napoli di cui sono tifoso.

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.

Articoli correlati

Altre notizie

  • Discodays 201510 ottobre 20150

    Discodays 2015

    NAPOLI – Al Teatro Palapartenope di via Barbagallo domenica  11 ottobre  dalle 10 fino alle 21.30 si terrà  il consueto appuntamento con Discodays,  la Fiera del Disco e della Musica. La manifestazione è stata presentata in conferenza stampa da Carmine Aymone, giornalista e critico musicale, Patrizia Musella, sorella dell’indimenticato Mario degli Showmen, Franco Del Prete, batterista degli Showmen, di Napoli Centrale e di Sud Express. Ricco il calendario ufficiale dell’evento, pieno di nuove  iniziative oltre che di importanti appuntamenti musicali, […]

    Continua a leggere →
  • L’angolo del Diritto: Responsabilità per la caduta di oggetti dai balconi10 ottobre 20150

    L’angolo del Diritto: Responsabilità per la caduta di oggetti dai balconi

    Il signor Rossi stava camminando tranquillamente sul marciapiede del suo condominio. La giornata era piena di sole, tipica del periodo primaverile. All’improvviso avvertì uno spostamento d’aria e sentì un rumore sordo davanti a lui. Fece appena in tempo a scorgere i cocci di un vaso che si rompeva a pochi centimetri dai suoi piedi. Passato lo spavento si rese conto che era caduto dal quinto piano e che l‘aveva scampata bella. Nonostante le scuse del proprietario, vediamo cosa potrebbe accadere […]

    Continua a leggere →
  • Il film: Io e lei8 ottobre 20150

    Il film: Io e lei

    Federica e Marina sono due affascinanti e mature lesbiche che vivono da 5 anni un ménage matrimoniale tranquillo. Anche se tra le due Federica è la meno propensa ad accettare la sua natura, nonostante il rapporto felice. Maria Sole Tognazzi è la regista e sceneggiatrice, insieme ai bravi e sperimentati Francesca Marciano e Ivan Cotroneo (quest’ultimo anche regista in proprio), di questo film (ITA, ‘15). La prima impressione è che la Tognazzi abbia saputo padroneggiare un meccanismo di commedia basato […]

    Continua a leggere →
  • Sergio Assisi al Cinema Teatro Roma8 ottobre 20150

    Sergio Assisi al Cinema Teatro Roma

    PORTICI (NAPOLI) – Al Cinema Teatro Roma continua la ricca stagione cinematografica: giovedì 8 ottobre sarà in sala il film “A Napoli non piove mai”, di e con Sergio Assisi. Ma non finisce qui: è in programma un grande evento per domenica 11 ottobre alle 17.30, dove il simpatico attore napoletano sarà sul palco con Ernesto Lama, Nunzia Schiano, e tanti altri ospiti. Dopo il successo della commedia teatrale “Oggi sto da Dio”, di cui è coautore e interprete, Assisi […]

    Continua a leggere →
  • Neapolitan Shakespeare8 ottobre 20150

    Neapolitan Shakespeare

    NAPOLI – Alla Feltrinelli Libri e Musica di via Caterina a Chiaia mercoledì 14 ottobre si terrà la presentazione di “Neapolitan Shakespeare”, 17 sonetti musicati e tradotti in napoletano dal musicista, cantante, attore e ricercatore Gianni Lamagna, voce della Nuova Compagnia di Canto Popolare (www.giannilamagna.com). Il progetto è  pubblicato e distribuito dalla Europhone Records e prodotto dall’associazione Di Musica in Musica (www.dimusicainmusica.it). Saranno presenti al dibattito Gennaro de Concilio, fondatore e brand manager dell’ etichetta Europhone Records, Carmine Aymone, giornalista […]

    Continua a leggere →
  • Napoli e i suoi altarini8 ottobre 20150

    Napoli e i suoi altarini

    Riflettori accesi su “Facimmoce ‘a croce: Napoli e i suoi Altarini”, una visita guidata teatralizzata ideata dall’Associazione Culturale NarteA in programma domenica 11 ottobre alle 11. Tra percorso turistico e pièce teatrale, la visita mostrerà la storia e l’evoluzione delle edicole votive. In gergo altarini, questi tabernacoli sono espressione di culto comune e di riconoscenza a santi e Madonne, ma anche testimonianza di fede e allo stesso tempo di idolatrie pagane per calciatori e cantori di quartiere diventati miti. In […]

    Continua a leggere →
  • Missione Futura incontra la Città6 ottobre 20150

    Missione Futura incontra la Città

    NAPOLI – Samantha Cristoforetti è la prima donna italiana astronauta: record femminile ed europeo di permanenza nello spazio, astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea e capitano pilota dell’Aeronautica Militare, è la protagonista della Missione Futura dell’Agenzia Spaziale Italiana. La Cristoforetti sarà a Napoli la prossima domenica 11 ottobre insieme al compagno di missione, il cosmonauta russo Anton Shkaplerov (Roscosmos). I due astronauti incontreranno la cittadinanza per l’ultima tappa del Post-flight Tour, il ciclo di conferenze, eventi e incontri che i protagonisti della […]

    Continua a leggere →
  • La  chiesa di Santa Maria Incoronata6 ottobre 20150

    La chiesa di Santa Maria Incoronata

    L’Associazione culturale Assodipendenti – TerramiaNapoli sabato 10 ottobre propone un’altra imperdibile visita guidata alla chiesa di Santa Maria Incoronata di via Medina nei pressi del Largo delle Corregge, zona in cui si svolgevano tornei e giostre, e a poca distanza da Catel Nuovo, dove sorgevano importanti edifici della vita pubblica, ma anche numerosi palazzi nobiliari. La chiesa fu costruita nella metà del XIV secolo per volere dalla regina Giovanna I d’Angiò per celebrare la sua incoronazione e quella del suo […]

    Continua a leggere →
  • Anime nere5 ottobre 20150

    Anime nere

    NAPOLI – Al Napoli Film Festival lo scorso sabato 3 ottobre si è svolto l’ultimo degli “Incontri Ravvicinati” previsti in questa XVII edizione, conclusa con la cerimonia di premiazione sabato 4 ottobre al cinema Metropolitan di via Chiaia. In questa stessa sede, il regista Francesco Munzi (Roma, 1969) ha introdotto la proiezione del suo ultimo film “Anime Nere” (2014) vincitore di nove premi. Diplomato in Regia nel 1998, Munzi ha realizzato documentari e cortometraggi. Il suo debutto nel lungometraggio con […]

    Continua a leggere →
  • Stati Generali del turismo sostenibile5 ottobre 20150

    Stati Generali del turismo sostenibile

    PORTICI (NAPOLI) – Il MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) ha convocato al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, storica stazione della prima ferrovia italiana inaugurata nel 1839, gli Stati Generali del Turismo Sostenibile in un convegno tenutosi dal 1 al 3 ottobre. Finalità del convegno è stata quella di riflettere sulle necessità e le criticità del turismo italiano per individuare le direttive che ne consentono lo sviluppo, «… sostenendo la vocazione italiana nel fare del […]

    Continua a leggere →
  • Il convento di san Pasquale Baylon, culla della cultura5 ottobre 20150

    Il convento di san Pasquale Baylon, culla della cultura

    PORTICI (NAPOLI) – Al cenobio francescano di San Pietro d’Alcantara in piazza San Pasquale domenica 4 ottobre ha chiuso i battenti la mostra “Le Cinquecentine e le Seicentine dei Frati del convento del Granatello”. L’esposizione, inaugurata lo scorso venerdì 2 ha offerto ai visitatori l’opportunità di scoprire un tassello della tradizione culturale espressa nel tempo dai frati francescani a Portici. Al centro della sala dell’antica biblioteca situata al primo piano del convento dedicato a san Pasquale Baylon sono state visibili […]

    Continua a leggere →
  • Il Teatro cerca casa 2015-2016I3 ottobre 20150

    Il Teatro cerca casa 2015-2016I

    Ritorna il Teatro cerca casa, l’innovativa rassegna itinerante, quasi un carro di Tespi che di volta in volta trova ospitalità in case e location private della Campania. Il Teatro cerca casa vede la direzione artistica di Manlio Santanelli e l’organizzazione di Livia Coletti e di Ileana Bonadies Giunta alla sua IV edizione, la rassegna di quest’anno prenderà il via propria da casa Santanelli a Napoli, zona Vomero, lunedì 5 ottobre alle 18 con : ‘Na voce e ‘na chitarra, di […]

    Continua a leggere →
  • Milan Seles: 7 notti e 7 giorni abbracciati3 ottobre 20150

    Milan Seles: 7 notti e 7 giorni abbracciati

    Facebook è bello anche perché ti da la possibilità di conoscere autori meno noti,  leggere libri che altrimenti non avresti mai avuto la possibilità di leggere perché non sono best sellers e non immersi nel circuito di distribuzione ufficiale. Qualche giorno fa mi ha contattato un giovane autore serbo, Milan Seles, e mi ha parlato del suo primo romanzo, che ha tradotto anche in italiano. Mi spedisce il pdf e inizia a parlarmene. Mentre ne parlava per la verità ero […]

    Continua a leggere →
  • Primo Torneo Internazionale Scacchi Vladimir Lenin3 ottobre 20150

    Primo Torneo Internazionale Scacchi Vladimir Lenin

    CAPRI (NAPOLI) –  Il Torneo Internazionale Scacchi Isola di Capri Vladimir Lenin è in assoluto il primo meeting internazionale che si tiene nell’isola azzurra, quello organizzato dal Club Scacchi caprese e da suo presidente Michele Sorrentino. Sono giunti sull’isola ben cinquanta scacchisti, provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero, Russia, Serbia, Grecia, Spagna, Inghilterra e Filippine, che si contenderanno il trofeo. I giocatori sono divisi in Open A, superiori a 2000 elo e Open B fino a 1999 elo, e […]

    Continua a leggere →
  • Un ottobre alla Torre vicereale3 ottobre 20150

    Un ottobre alla Torre vicereale

    CETARA (SALERNO) – L’assessore alla Cultura Angela Speranza ha organizzato per le quattro domeniche di ottobre altrettanti eventi presso la Torre vicereale, con l’intento di «… vivacizzare l’autunno, fino al periodo festivo invernale, con alcuni appuntamenti culturali particolarmente legati al mondo dell’arte». Si inizia sabato 3 ottobre con l’arrivo nel borgo marinaro della delegazione della cittadina francese di Sète che come ogni anno compie una visita per il gemellaggio con Cetara. Per loro è stato organizzato un fine settimana di visite […]

    Continua a leggere →
  • Il cancro della corruzione2 ottobre 20150

    Il cancro della corruzione

    CERCOLA (NAPOLI) –  Alla biblioteca comunale “Giancarlo Siani” di zona Caravita il 5 novembre alle 17 il colonnello Claudio Mazzarese Fardella Mungivera, ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, scrittore e pubblicista sul fenomeno della corruzione nonché presidente COIR Ogaden e attuale Responsabile della Sicurezza NATO, presenta il suo libro “Il cancro della corruzione”, edizioni Rogiosi. L’iniziativa, aperta al pubblico, è stata organizzata dall’Istituto Comprensivo “De Luca Picione – Caravita” in collaborazione con il comune di Cercola, che ha patrocinato moralmente l’evento. Si […]

    Continua a leggere →
  • #NFF: Ricordando Giancarlo Siani2 ottobre 20150

    #NFF: Ricordando Giancarlo Siani

    NAPOLI – In occasione della celebrazione del trentennale della scomparsa di Giancarlo Siani, giornalista di “Il Mattino” assassinato dalla camorra la notte del 23 settembre 1985, al cinema “Metropolitan” di via Chiaia nell’ambito del Napoli Film Festival lo scorso mercoledì 30 settembre si è svolto l’evento “Ricordando Giancarlo Siani”. Per l’occasione è stato proiettato il film di Marco Risi “Fortapàsc” (2009) preceduto dagli interventi dello stesso regista, dello sceneggiatore Andrea Purgatori e dell’attore protagonista Libero de Rienzo, moderati dal vicedirettore […]

    Continua a leggere →
  • In memoria delle Quattro Giornate di Napoli1 ottobre 20150

    In memoria delle Quattro Giornate di Napoli

    NAPOLI – Le Quattro Giornate di Napoli sono un evento epocale della storia della Città. I napoletani durante la II guerra mondiale, esasperati dai soprusi e dall’oppressione nazifascista, insorsero con una Resistenza che durò dal 27 al 30 settembre 1943. Napoli fu la prima tra le città d’Europa a ribellarsi con forza, coraggio ed eroismo liberandosi  dall’occupazione tedesca ricevendo la medaglia d’oro al valor civile. Nel 70esimo anniversario di quegli eventi l‘Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, con l’ANPI […]

    Continua a leggere →
  • Il film: Per amor vostro30 settembre 20150

    Il film: Per amor vostro

    Napoli. Anna si ritiene cos’e nientè, perché era ritenuta tale: per questo ha subito fin da piccola angherie. Ha pure sposato un usuraio. Solo l’amore per i figli è grande come il sole. Ha finalmente ottenuto ‘o posto, in cui è valutata con rispetto. È un film (ITA-FRA, ‘15) magico e misterioso. Il regista è Giuseppe M. Gaudino, che l’ha sceneggiato insieme alla giovane Lina Sarti e Isabella Sandri: però quest’ultima non è semplicemente sua collaboratrice costante, ma spesso è […]

    Continua a leggere →
  • Martone al Film Napoli Festival30 settembre 20150

    Martone al Film Napoli Festival

    NAPOLI – Il Napoli Film Festival, la rassegna cinematografica giunta quest’anno alla sua diciassettesima edizione, è iniziato con un grande evento: lunedì  28 settembre al Cinema Metropolitan in via Chiaia nell’ambito della rassegna “Incontri ravvicinati” rendez-vous con il regista Mario Martone, intervistato dal direttore del Corriere del Mezzogiorno Enzo d’Errico. Martone, sollecitato dalle domande di d’Errico, ha ripercorso analiticamente la sua carriera e le sue esperienze cinematografiche per fornire al pubblico del Napoli Film Festival un quadro unitario, da cui […]

    Continua a leggere →