Calcio: Juve cade a Parma, Lazio scavalca Roma, bel Napoli

13 aprile 2015 10:36 0 commenti

Soccer: Serie A; Lazio-EmpoliNAPOLI – La serie A riparte dalla sorprendente decisione della Lega di adottare “l’occhio di falco” dal prossimo 7 giugno, a Roma, nella finale di Coppa Italia tra Juventus e Lazio. Nell’attesa dunque di non rivedere più gol fantasma sui campi, nella 30esima giornata di campionato, continua a stupire l’orgoglioso Parma, che in soli sette giorni realizza un pareggio e due vittorie. Sì, perché dopo aver pareggiato con l’Inter nel Sabato di Pasqua ed essere tornato a vincere dal  6 gennaio contro un’inoffensiva Udinese, grazie alla potente rete di Varela al 70’, (recupero della 24esima giornata ), il Club gialloblu riesce a battere persino la capolista. Juve che resta comunque a +12, ma non dalla Roma, che rallenta a Torino, bensì dalla Lazio, che fa poker sull’Empoli. Il Napoli torna quarto, battendo la Fiorentina , quinta insieme alla Samp che pareggia con uno sfortunato Milan. Bene Inter,Genoa, Atalanta e Chievo. Goleada Palermo a Udine.

PARMA – JUVENTUS – «Una grande soddisfazione in un annata maledetta. I ragazzi hanno fatto qualcosa di straordinario anche se restiamo ultimi e lontani», queste le parole di Donadoni a fine partita che racchiudono in sé dignità e rammarico. I suoi uomini procurano la seconda sconfitta in campionato a una Juve in cui però mancano il regista Pirlo, il capocannoniere Tevez e il portiere Buffon, lasciati a Torino da Allegri, perché si preparino al meglio in vista della sfida con il Monaco. Nel primo tempo Vidal e Coman devono fare i conti con il guerriero Mirante, pronto a difendere la sua porta anche con i piedi, come riuscirà infatti su entrambi le azioni bianconere. Nella ripresa Ghezzal abbozza, Belfodi rifinisce e J.Mauri incornicia il maagnifico gol della vittoria, quando è solo ancora il 60’, ma nei restanti 30 minuti la reazione degli ospiti, confusi e astratti, è ben poca cosa, tanto da non risolverla diversamente. La sconfitta con il Parma dunque rischia di agitare l’animo della Vecchia Signora, proprio alla vigilia di Champions; e intanto c’è da curare anche la virosi intestinale di Buffon.

TORINO – ROMA La Roma rallenta contro un Toro se non loco, non poco agguerrito e scivola pertanto al terzo posto.<< La giustizia sportiva italiana è costituita da un solo uomo, che il giorno dopo dagli avvenimenti giudica e condanna>> – erano state queste le agghiaccianti parole di Garcia, pronunciate sulla decisione del giudice sportivo Tosel, di chiudere la Curva Sud giallorossa, dopo i fatti dell’Olimpico che avevano oltraggiato la madre di Ciro Esposito. E forse ciò basta a capire la poca lucidità della Roma in questo periodo, in campo e fuori.All’Olimpico il primo tempo si gioca aspro e spigoloso, su un livello tecnico alquanto mediocre, senza particolari sussulti e neanche tanta corsa. Da Glik a Moretti, gli ospiti sono tutti piegati all’indietro, mentre il Toro può vantare di un centrocampo ricco di dinamismo e uomini potenti dal punto di vista fisico, che non permettono facilmente ai padroni di sbloccare lo 0-0. Nella ripresa è un fallo in aria commesso da Moretti su De Rossi a condurre a un dubbio calcio di rigore, messo a segno da Fiorenzi (58’). I granata si infuriano, ma solo sei minuti dopo, come spesso succede nel calcio, sarà occhio per occhio, dente per dente: Maxi Lopez pareggia su sviluppi di un cross piuttosto contestato dai giallorossi, ma convalidato dall’arbitro Irrati. Nel finale un palo di Florenzi impedisce ai lupacchiotti di riportarsi in vantaggio, ma anche i torellini si lanciano all’assalto del gol, che avrebbe potuto regalare la vittoria in casa sulla Roma dopo ben 25 anni, quando all’epoca segnò il mitico Romano.

NAPOLI – FIORENTINA –  Proprio a proposito di Coppa Italia, a Napoli si gioca un importante gara tra le due ultime escluse dalla competizione.  «Cosa temo di più? Il loro orgoglio», così aveva dichiarato Montella alla vigilia del match partenopeo ed evidentemente non si sbagliava. Ma forse il Presidente De Laurentis, sì, o comunque in qualsimodo voglia chiamarsi la punizione, è servita di certo agli azzurri, dando loro uno scossone enorme: «Questo ritiro non è punitivo». Dopo un inizio partita alquanto nervoso i padroni trovano la chiave del vantaggio e sarà Mertens a ricevere palla da Higuain sulla sinistra e insaccare al 24’. Montella, mai seduto in panchina toglie subito giacca e resta in gilè. E non certo solo per il caldo. L’arbitro nega un gol a Higuain nonostante l’assist di porta fosse proprio a due passi: l’episodio è non a torto indigesto al Napoli, tanto che Hamsik reagisce nel migliore dei modi, con un morbido destro su passaggio di Gargano (71’). Neanche la carta M.Gomez serve ai viola ad accorciare le distanze e all’88’, completamente libero in posizione regolare, sarà Callejon a mettere in rete, mortificando una Fiorentina, imbambolata e ormai totalmente alla deriva.

LAZIO – EMPOLI - Una dirompente Lazio realizza a sorpresa un poker contro i toscani e si piazza sola al secondo posto a +1 dalla sua storica antagonista. Non bisogna negare però che i padroni siano anche stati baciati dalla Dea bendata, giocando praticamente sul velluto,come mostra il fatto che le sue uniche prime tre occasione gol, siano andate tutte a buon fine (Mauri 3’; Klose 30’; Candreva 44’). Anche se è incontestabile il talento del centrocampista ventottenne romano, che paralizza Sepe dai 28 mt., proprio quando sul 2-0, l’Empoli sembrava volersi riorganizzare attraverso le numerose sostituzioni dei suoi giocatori. Il quarto gol al 54’ è opera di Anderson e allora proprio non ci si spiega tutto quel nervosismo in campo dei biancocelesti: l’espulsione di Novaretti al 56’per doppia ammonizione , nonché il suo gesto stizzoso e i numerosi cartellini gialli piovuti proprio sugli uomini di Pioli e non di Sarri, come sarebbe stato più giustificato. Dunque dalla qualificazione in finale di Coppa Italia continuano i festeggiamenti in Casa Lazio, anche se su di essa già incombe l’ombra degli infortuni di Vrij e Parolo.

H. VERONA – INTER - Pesante vittoria quella dell’Inter a Verona, che interrompe la terribile serie di partite sbagliate: ben cinque. L’intensità e il sacrificio messi in campo dagli uomini di Mandorlini non sono bastati ad arrestare la fame di vittoria nerazzurra, forse anche perché la scossa è giunta solo nel secondo tempo, quando l’Inter aveva ormai già imposto il suo valore. L’occasione per gli scaligeri si presenta al 77’con un calcio di rigore, nato da un fallo di Vidic su Savoia; troppo scontata però è la posizione di Toni dal dischetto , troppo scaltro nell’indovinarla e pararla con destrezza, Handanovic, decisamente tra i migliori uomini in campo.Ma come non di rado, è la mitica coppia argentina a firmare i due preziosi gol (Icardi 11’; Palacio 48’) e al 92’ un opaco Moras, nell’anticipare il solito Icardi, segna l’autorete che decreta lo 0-3.

MILAN – SAMPDORIA –  Al San Siro Inzaghi recupera  Bonaventura e Van Ginkel e prova a schiacciare le chiacchiere da bar che lo vedrebbero sostituito proprio da Mihajlovic, suo rivale in campo nel posticipo serale. La pragmatica Samp, ordinata e volitiva mostra la sua forza sin dal primo quarto d’ora, quando ci prova Eto’, che ancora al 22’ metterà brividi a D. Lopez. Non aiutano gli impacciati rossoneri i cori della Curva Sud, quando dopo un temporaneo totale blackout intonano: <<Galliani paga la bolletta>>. Poco dopo Cerci divora due gol come fossero mozzarelle di bufala in estate, ma nella ripresa anche ad Eder viene parata una pericolosa palla.Mai lasciare Soriano tutto solo, lo ricorderà bene d’ora in poi il Milan, che subisce gol al 58’. Ma mai più neanche sostituirlo con Ducan, avrà pensato il tecnico blucerchiato, alla vista della disastrosa autorete commessa da quest’ultimo (74’). All’83’ Suso colpisce il palo mettendo a dura prova le coronarie dell’esuberante Presidente Ferrero. Brutto infortunio per Destro uscito in lacrime dal campo per un trauma distorsivo contusivo al ginocchio.

GENOA – CAGLIARI - Visti i recenti risultati e i 21 punti in classifica,viene da chiedersi come faccia Zeman a dichiarare a ogni fine-partita di credere ancora nella salvezza. Infatti ora si può dire che calano le tenebre sui sardi, ma certo è che al Marassi  hanno avuto davvero Saturno contro: nel primo tempo due sfortunati pali con Rossettini e Ceppitelli e la traversa di MPoku. Sarà solo allora che i rossoblu si sveglieranno, specie Niang, bravo a cogliere al volo con un preciso rasoterra l’assist di Roncaglia (52’); dopo appena sei minuti il raddoppio veloce come un falco nobile, non a caso, siglato da Falque (58’). Ottima prestazione di Lamalla che blocca una pericolosa palla di Joao Pedro a un quarto d’ora dalla fine, evitando il gol che avrebbe potuto riaprire il match. Dunque per il Presidente Preziosi non è certo tempo di sognare ad occhi aperti l’ipotetico arrivo di El Shaarawy, ma di godersi le spettacolari giocate dei suoi uomini, che ora sembrano degnamente voler competere per un posto in Europa.

UDINESE – PALERMO - Anche il Palermo, come il Napoli, vince 3-0, peraltro in trasferta, a Udine. Protagonisti dell’inaspettata goleada Lazaar al 15’che manca la doppietta perché becca il palo nel finale; Rigoni al 21’ su cross del gioiellino Dybala e Chochev al 66’. Dunque i siciliani conquistano tre preziosi punti difendendosi con ordine e restando sempre attenti sulle ripartenze,  mettono così fine a quel periodo, che se non poteva essere definito di vera e propria crisi, certamente di poca concretezza. Quelli che invece confermano la continuità di un tempo piuttosto buio ( due pareggi e due sconfitte) sono i friulani, per tutto il match mai pericolosi, nonostante il cambio modulodi Stramaccioni, con difesa a quattro. Assordanti i fischi degli ultrà udinesi che hanno lasciato gli spalti sin dai primi venti minuti del secondo tempo.

ATALANTA – SASSUOLO – A Bergamo si gioca una gara densa di emozioni fino all’ultimo secondo, quando gli emiliani potrebbero ancora acciuffare il pareggio. Reja ottiene il primo successo sulla panchina nerazzurra affidandosi al 4-2-3-1 con Zappacosta, Moralez e Gomez alle spalle di Denis e l’assenza di Pinilla (squalificato), che tanto aveva preoccupato, si rivelerà solo un dettaglio. I bergamaschi si mostrano costantemente alla ricerca di punti sin dall’inizio, poi gli emiliani sembrano cominciare a crescere sul finale del primo tempo, quando arriva però la rete di Denis: spettacolare bicicletta a rovescio che spiazza Consigli(42’). Alla mezz’ora dalla ripresa brivido per Sportiello, messo alla prova da una bomba di Cannavaro. Il match si infiamma come testimoniano le espulsioni di Missiroli (71’) e Biava (81’). Al 78’ super Denis non si lascia sfuggire l’occasione di raddoppiare dal dischetto grazie a un fallo di Maxi Morales e la vittoria casalinga è intascata, nonostante le pochissime idee messe in campo, come quelle, fallite di Cigarini. Giornata sfortunata per Berardi.

CESENA – CHIEVO - Al Dino Manuzzi Maran schiera una squadra tosta e brillante, decisa a trasformare i segni della recente sconfitta contro il Sassuolo in input per fare meglio, agevolata dalla disponibilità di un organico completo. Il primo tempo scorre su un livello alquanto equo delle due sfidanti e le uniche azioni importanti sono quelle di Paloschi e Krajnc . Nel finale del primo tempo la splendida rovesciata di Brienza, su cui non si farà certo trovare impreparato Bizzarri, che nella ripresa dirà no anche a Giorgi. Il mach sarà deciso solo con l’ingresso di Pellissier al 58’, che nel giorno del suo 36esimo compleanno fa un regalo a sé e ai gialloblu: anticipa di testa su cross di Frey e mette in rete. È l’83’ e il Chievo sale a 35 punti, mentre il Cesena resta inchiodato al terzultimo posto.

Nina Panariello

(Foto: Ansa)

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.

Articoli correlati

Altre notizie

  • Discodays 201510 ottobre 20150

    Discodays 2015

    NAPOLI – Al Teatro Palapartenope di via Barbagallo domenica  11 ottobre  dalle 10 fino alle 21.30 si terrà  il consueto appuntamento con Discodays,  la Fiera del Disco e della Musica. La manifestazione è stata presentata in conferenza stampa da Carmine Aymone, giornalista e critico musicale, Patrizia Musella, sorella dell’indimenticato Mario degli Showmen, Franco Del Prete, batterista degli Showmen, di Napoli Centrale e di Sud Express. Ricco il calendario ufficiale dell’evento, pieno di nuove  iniziative oltre che di importanti appuntamenti musicali, […]

    Continua a leggere →
  • L’angolo del Diritto: Responsabilità per la caduta di oggetti dai balconi10 ottobre 20150

    L’angolo del Diritto: Responsabilità per la caduta di oggetti dai balconi

    Il signor Rossi stava camminando tranquillamente sul marciapiede del suo condominio. La giornata era piena di sole, tipica del periodo primaverile. All’improvviso avvertì uno spostamento d’aria e sentì un rumore sordo davanti a lui. Fece appena in tempo a scorgere i cocci di un vaso che si rompeva a pochi centimetri dai suoi piedi. Passato lo spavento si rese conto che era caduto dal quinto piano e che l‘aveva scampata bella. Nonostante le scuse del proprietario, vediamo cosa potrebbe accadere […]

    Continua a leggere →
  • Il film: Io e lei8 ottobre 20150

    Il film: Io e lei

    Federica e Marina sono due affascinanti e mature lesbiche che vivono da 5 anni un ménage matrimoniale tranquillo. Anche se tra le due Federica è la meno propensa ad accettare la sua natura, nonostante il rapporto felice. Maria Sole Tognazzi è la regista e sceneggiatrice, insieme ai bravi e sperimentati Francesca Marciano e Ivan Cotroneo (quest’ultimo anche regista in proprio), di questo film (ITA, ‘15). La prima impressione è che la Tognazzi abbia saputo padroneggiare un meccanismo di commedia basato […]

    Continua a leggere →
  • Sergio Assisi al Cinema Teatro Roma8 ottobre 20150

    Sergio Assisi al Cinema Teatro Roma

    PORTICI (NAPOLI) – Al Cinema Teatro Roma continua la ricca stagione cinematografica: giovedì 8 ottobre sarà in sala il film “A Napoli non piove mai”, di e con Sergio Assisi. Ma non finisce qui: è in programma un grande evento per domenica 11 ottobre alle 17.30, dove il simpatico attore napoletano sarà sul palco con Ernesto Lama, Nunzia Schiano, e tanti altri ospiti. Dopo il successo della commedia teatrale “Oggi sto da Dio”, di cui è coautore e interprete, Assisi […]

    Continua a leggere →
  • Neapolitan Shakespeare8 ottobre 20150

    Neapolitan Shakespeare

    NAPOLI – Alla Feltrinelli Libri e Musica di via Caterina a Chiaia mercoledì 14 ottobre si terrà la presentazione di “Neapolitan Shakespeare”, 17 sonetti musicati e tradotti in napoletano dal musicista, cantante, attore e ricercatore Gianni Lamagna, voce della Nuova Compagnia di Canto Popolare (www.giannilamagna.com). Il progetto è  pubblicato e distribuito dalla Europhone Records e prodotto dall’associazione Di Musica in Musica (www.dimusicainmusica.it). Saranno presenti al dibattito Gennaro de Concilio, fondatore e brand manager dell’ etichetta Europhone Records, Carmine Aymone, giornalista […]

    Continua a leggere →
  • Napoli e i suoi altarini8 ottobre 20150

    Napoli e i suoi altarini

    Riflettori accesi su “Facimmoce ‘a croce: Napoli e i suoi Altarini”, una visita guidata teatralizzata ideata dall’Associazione Culturale NarteA in programma domenica 11 ottobre alle 11. Tra percorso turistico e pièce teatrale, la visita mostrerà la storia e l’evoluzione delle edicole votive. In gergo altarini, questi tabernacoli sono espressione di culto comune e di riconoscenza a santi e Madonne, ma anche testimonianza di fede e allo stesso tempo di idolatrie pagane per calciatori e cantori di quartiere diventati miti. In […]

    Continua a leggere →
  • Missione Futura incontra la Città6 ottobre 20150

    Missione Futura incontra la Città

    NAPOLI – Samantha Cristoforetti è la prima donna italiana astronauta: record femminile ed europeo di permanenza nello spazio, astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea e capitano pilota dell’Aeronautica Militare, è la protagonista della Missione Futura dell’Agenzia Spaziale Italiana. La Cristoforetti sarà a Napoli la prossima domenica 11 ottobre insieme al compagno di missione, il cosmonauta russo Anton Shkaplerov (Roscosmos). I due astronauti incontreranno la cittadinanza per l’ultima tappa del Post-flight Tour, il ciclo di conferenze, eventi e incontri che i protagonisti della […]

    Continua a leggere →
  • La  chiesa di Santa Maria Incoronata6 ottobre 20150

    La chiesa di Santa Maria Incoronata

    L’Associazione culturale Assodipendenti – TerramiaNapoli sabato 10 ottobre propone un’altra imperdibile visita guidata alla chiesa di Santa Maria Incoronata di via Medina nei pressi del Largo delle Corregge, zona in cui si svolgevano tornei e giostre, e a poca distanza da Catel Nuovo, dove sorgevano importanti edifici della vita pubblica, ma anche numerosi palazzi nobiliari. La chiesa fu costruita nella metà del XIV secolo per volere dalla regina Giovanna I d’Angiò per celebrare la sua incoronazione e quella del suo […]

    Continua a leggere →
  • Anime nere5 ottobre 20150

    Anime nere

    NAPOLI – Al Napoli Film Festival lo scorso sabato 3 ottobre si è svolto l’ultimo degli “Incontri Ravvicinati” previsti in questa XVII edizione, conclusa con la cerimonia di premiazione sabato 4 ottobre al cinema Metropolitan di via Chiaia. In questa stessa sede, il regista Francesco Munzi (Roma, 1969) ha introdotto la proiezione del suo ultimo film “Anime Nere” (2014) vincitore di nove premi. Diplomato in Regia nel 1998, Munzi ha realizzato documentari e cortometraggi. Il suo debutto nel lungometraggio con […]

    Continua a leggere →
  • Stati Generali del turismo sostenibile5 ottobre 20150

    Stati Generali del turismo sostenibile

    PORTICI (NAPOLI) – Il MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) ha convocato al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, storica stazione della prima ferrovia italiana inaugurata nel 1839, gli Stati Generali del Turismo Sostenibile in un convegno tenutosi dal 1 al 3 ottobre. Finalità del convegno è stata quella di riflettere sulle necessità e le criticità del turismo italiano per individuare le direttive che ne consentono lo sviluppo, «… sostenendo la vocazione italiana nel fare del […]

    Continua a leggere →
  • Il convento di san Pasquale Baylon, culla della cultura5 ottobre 20150

    Il convento di san Pasquale Baylon, culla della cultura

    PORTICI (NAPOLI) – Al cenobio francescano di San Pietro d’Alcantara in piazza San Pasquale domenica 4 ottobre ha chiuso i battenti la mostra “Le Cinquecentine e le Seicentine dei Frati del convento del Granatello”. L’esposizione, inaugurata lo scorso venerdì 2 ha offerto ai visitatori l’opportunità di scoprire un tassello della tradizione culturale espressa nel tempo dai frati francescani a Portici. Al centro della sala dell’antica biblioteca situata al primo piano del convento dedicato a san Pasquale Baylon sono state visibili […]

    Continua a leggere →
  • Il Teatro cerca casa 2015-2016I3 ottobre 20150

    Il Teatro cerca casa 2015-2016I

    Ritorna il Teatro cerca casa, l’innovativa rassegna itinerante, quasi un carro di Tespi che di volta in volta trova ospitalità in case e location private della Campania. Il Teatro cerca casa vede la direzione artistica di Manlio Santanelli e l’organizzazione di Livia Coletti e di Ileana Bonadies Giunta alla sua IV edizione, la rassegna di quest’anno prenderà il via propria da casa Santanelli a Napoli, zona Vomero, lunedì 5 ottobre alle 18 con : ‘Na voce e ‘na chitarra, di […]

    Continua a leggere →
  • Milan Seles: 7 notti e 7 giorni abbracciati3 ottobre 20150

    Milan Seles: 7 notti e 7 giorni abbracciati

    Facebook è bello anche perché ti da la possibilità di conoscere autori meno noti,  leggere libri che altrimenti non avresti mai avuto la possibilità di leggere perché non sono best sellers e non immersi nel circuito di distribuzione ufficiale. Qualche giorno fa mi ha contattato un giovane autore serbo, Milan Seles, e mi ha parlato del suo primo romanzo, che ha tradotto anche in italiano. Mi spedisce il pdf e inizia a parlarmene. Mentre ne parlava per la verità ero […]

    Continua a leggere →
  • Primo Torneo Internazionale Scacchi Vladimir Lenin3 ottobre 20150

    Primo Torneo Internazionale Scacchi Vladimir Lenin

    CAPRI (NAPOLI) –  Il Torneo Internazionale Scacchi Isola di Capri Vladimir Lenin è in assoluto il primo meeting internazionale che si tiene nell’isola azzurra, quello organizzato dal Club Scacchi caprese e da suo presidente Michele Sorrentino. Sono giunti sull’isola ben cinquanta scacchisti, provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero, Russia, Serbia, Grecia, Spagna, Inghilterra e Filippine, che si contenderanno il trofeo. I giocatori sono divisi in Open A, superiori a 2000 elo e Open B fino a 1999 elo, e […]

    Continua a leggere →
  • Un ottobre alla Torre vicereale3 ottobre 20150

    Un ottobre alla Torre vicereale

    CETARA (SALERNO) – L’assessore alla Cultura Angela Speranza ha organizzato per le quattro domeniche di ottobre altrettanti eventi presso la Torre vicereale, con l’intento di «… vivacizzare l’autunno, fino al periodo festivo invernale, con alcuni appuntamenti culturali particolarmente legati al mondo dell’arte». Si inizia sabato 3 ottobre con l’arrivo nel borgo marinaro della delegazione della cittadina francese di Sète che come ogni anno compie una visita per il gemellaggio con Cetara. Per loro è stato organizzato un fine settimana di visite […]

    Continua a leggere →
  • Il cancro della corruzione2 ottobre 20150

    Il cancro della corruzione

    CERCOLA (NAPOLI) –  Alla biblioteca comunale “Giancarlo Siani” di zona Caravita il 5 novembre alle 17 il colonnello Claudio Mazzarese Fardella Mungivera, ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, scrittore e pubblicista sul fenomeno della corruzione nonché presidente COIR Ogaden e attuale Responsabile della Sicurezza NATO, presenta il suo libro “Il cancro della corruzione”, edizioni Rogiosi. L’iniziativa, aperta al pubblico, è stata organizzata dall’Istituto Comprensivo “De Luca Picione – Caravita” in collaborazione con il comune di Cercola, che ha patrocinato moralmente l’evento. Si […]

    Continua a leggere →
  • #NFF: Ricordando Giancarlo Siani2 ottobre 20150

    #NFF: Ricordando Giancarlo Siani

    NAPOLI – In occasione della celebrazione del trentennale della scomparsa di Giancarlo Siani, giornalista di “Il Mattino” assassinato dalla camorra la notte del 23 settembre 1985, al cinema “Metropolitan” di via Chiaia nell’ambito del Napoli Film Festival lo scorso mercoledì 30 settembre si è svolto l’evento “Ricordando Giancarlo Siani”. Per l’occasione è stato proiettato il film di Marco Risi “Fortapàsc” (2009) preceduto dagli interventi dello stesso regista, dello sceneggiatore Andrea Purgatori e dell’attore protagonista Libero de Rienzo, moderati dal vicedirettore […]

    Continua a leggere →
  • In memoria delle Quattro Giornate di Napoli1 ottobre 20150

    In memoria delle Quattro Giornate di Napoli

    NAPOLI – Le Quattro Giornate di Napoli sono un evento epocale della storia della Città. I napoletani durante la II guerra mondiale, esasperati dai soprusi e dall’oppressione nazifascista, insorsero con una Resistenza che durò dal 27 al 30 settembre 1943. Napoli fu la prima tra le città d’Europa a ribellarsi con forza, coraggio ed eroismo liberandosi  dall’occupazione tedesca ricevendo la medaglia d’oro al valor civile. Nel 70esimo anniversario di quegli eventi l‘Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, con l’ANPI […]

    Continua a leggere →
  • Il film: Per amor vostro30 settembre 20150

    Il film: Per amor vostro

    Napoli. Anna si ritiene cos’e nientè, perché era ritenuta tale: per questo ha subito fin da piccola angherie. Ha pure sposato un usuraio. Solo l’amore per i figli è grande come il sole. Ha finalmente ottenuto ‘o posto, in cui è valutata con rispetto. È un film (ITA-FRA, ‘15) magico e misterioso. Il regista è Giuseppe M. Gaudino, che l’ha sceneggiato insieme alla giovane Lina Sarti e Isabella Sandri: però quest’ultima non è semplicemente sua collaboratrice costante, ma spesso è […]

    Continua a leggere →
  • Martone al Film Napoli Festival30 settembre 20150

    Martone al Film Napoli Festival

    NAPOLI – Il Napoli Film Festival, la rassegna cinematografica giunta quest’anno alla sua diciassettesima edizione, è iniziato con un grande evento: lunedì  28 settembre al Cinema Metropolitan in via Chiaia nell’ambito della rassegna “Incontri ravvicinati” rendez-vous con il regista Mario Martone, intervistato dal direttore del Corriere del Mezzogiorno Enzo d’Errico. Martone, sollecitato dalle domande di d’Errico, ha ripercorso analiticamente la sua carriera e le sue esperienze cinematografiche per fornire al pubblico del Napoli Film Festival un quadro unitario, da cui […]

    Continua a leggere →