Calcio: derby alla Roma, Napoli rischia Champions

26 maggio 2015 07:45 0 commenti

Soccer: Serie A; Lazio-RomaNAPOLI – Nella penultima giornata di campionato serie A, il derby della capitale, macchiato dai gravi episodi di violenza fuori (due romanisti accoltellati all’addome) e dentro l’Olimpico (infiltrazioni di hooligans polacchi in Curva) ha smentito le ipotesi “biscotto”. Vince infatti, a sorpresa, la Roma , che obbliga quindi la Lazio, per accedere alla Champions, a vincere contro il Napoli, sull’orlo di una crisi di nervi, caduto nell’anticipo di sabato allo Juventus Stadium. La Fiorentina trionfa al Barbera , mentre il Genoa batte l’Inter confermandosi sesto, ma sprovvisto di licenza, rischia di cedere il posto in Europa alla Samp, che però mostra un evidente calo, raggiungendo l’Empoli al 91’ . Il tris del Milan a San Siro infrange i sogni europei del Toro. Eccezionale doppietta di Toni a Parma sullo 0-2. Il pari tra Chievo e Atalanta non pregiudica la già ottenuta salvezza di entrambe. Lodevole vittoria del Sassuolo a Udine . Un orgoglioso Cagliari vince a Cesena nel recupero finale, nonostante sia già precipitato in B.

LAZIO – ROMA 1-2 Stupisce la festa finale del derby da i colori giallorossi, sia perché era stato pronosticato un pareggio in funzione anti- Napoli, sia perché nel primo tempo era stata più forte la Lazio. Infatti Candreva aveva impegnato De Santis e Klose aveva sbagliato clamorosamente a porta vuota, mentre la Roma aveva creato un solo lieve pericolo. In seguito Florenzi aveva risposto più volte, ma la palla era stata puntualmente deviata. Nel secondo tempo, fuori Totti e dentro Ibarbo, la mossa giusta di Garcia, perché il nuovo entrato sfiorerà il gol al 70’, poi servirà  Iturbe che sbloccherà al 73’. Inutile la risposta di Djordjevic su lancio di Klose dopo dieci  minuti, perché dopo solo due sarà la punizione di Pjanic a beffare i laziali, forse stanchi per la finale di Coppa Italia, con un perfetto cross al centro che un insolito Yanga Mbiwa non mancherà di insaccare di testa.

JUVENTUS – NAPOLI 3-1 Nessuna squadra finora ha mai vinto allo Juventus Stadium e tanto meno avrebbe potuto farlo il Napoli, reduce dalle ultime cattive prestazioni che hanno fortemente deluso i tifosi. La vecchia Signora, che prima del match non ha dimenticato di ricordare la tragedia dell’Heysel, ha fame da lupi ed è prontamente soddisfatta da Pereyra al 13’e Sturaro al 77’. Non basta: al 93’ Pepe, che non segnava da più di tre anni, serve perfino il dessert, con un calcio di rigore messo a segno, dopo la riprovevole testata di Britos verso Morata, che ne aveva decretato la giusta espulsione (92’) . Ma in precedenza cosa avrebbero fatto gli azzurri per tentare di recuperare almeno un punto nella difficile trasferta? Poco o niente: al 48’ il fallo di mano di Asamoah in area scaturisce il calcio di rigore fallito da Insigne, anche se forse è solo merito di Buffon, che gli dirà no anche al 68’; pochi secondi e su ribattuta pareggia David Lopez (49’), ma di seguito Maggio riesce appena a tirare alto, Gabbiadini fuori e ancora Insigne, troppo lungo per Callejon. Napoli dunque al quarto posto e la corsa Champions si complica sempre più .

PALERMO – FIORENTINA 2-3 Se invece di guardare avanti, invece lo fa indietro, Mr Montella non può che  autolodarsi per lo splendido cammino percorso dai suoi viola, che al Barbera ottengono la quarta vittoria consecutiva e volano dritti in E.L. All’inizio erano stati i siciliani a brillare di più e ad essere maggiormente reattiva  sui rimpalli come mostra la rete di Jajalo al 26’, a soli tre minuti dal vantaggio di Ilicic, che per rispetto da ex rosanero decide di non esultare. Poi è Gilardino a spiazzare Sorrentino al 33’, ma è Rigoni a inserirsi magistralmente in una mischia nata da calcio d’angolo, deviando sotto misura al 69’. C’è ancora lo zampino di Gilardino nel terzo gol della Fiorentina che chiude del tutto la storia: di testa pesca  con i tempi giusti per Alonso, che poeticamente non lo delude. E’il 78’e i toscani sono già in festa, ma il Palermo non è troppo invidioso: anche la sua è stata una stagione dorata, al di sopra delle aspettative, mentre saluta con qualche lacrima la stellina Dybala, che mira a splendere sempre più nel cielo juventino. L’espulsione di Kurtic al 93’è solo un innocuo dettaglio.

GENOA – INTER 3-2 << E’ il più bel momento dei miei tanti anni alla guida del Genoa >>- queste le emozionanti parole dell’allenatore Gasperini ai microfoni della stampa. E ha ragione il tecnico genoano, che può dirsi decisamente soddisfatto del formidabile campionato giocato dai rossoblu, così assetati d’Europa da riportarsi in vantaggio all’89’ grazie al colpo di testa di uno scatenato Kucka . Eppure al 19’ aveva sbloccato Icardi, abile nel superare Edenilson e toccare d’anticipo in porta. Appena cinque minuti dopo però la risposta di Pavoletti con girata dal limite. Il Genoa in seguito concede troppo dietro e Palacio ne approfitta al 30’, glaciale di fronte a Perin. Non può dirsi certo una giornata fortunata l’Inter, visti i due gol annullati per fuorigioco a Icardi , le papere difensive che favoriscono la rete di Lestienne  a porta vuota (41’) e i pali di Hernanes e Brozovic , a distanza di cinque secondi, nel secondo tempo. Il cambio modulo di Mancini e l’ingresso di Puscas per D’Ambrosio non cambieranno le sorti di una partita tutt’altro che noiosa. Genoa dunque promosso a pieni titoli in Europa se non fosse per quella mancata licenza, che comporterebbe quindi la cessione del posto alla Samp. Proprio come accadde l’anno scorso al Parma con il Torino. In settimana comunque dovrebbero incontrarsi il Club e FIGC davanti all’Alta Corte dei Coni per entrare nel merito della situazione debitoria e patrimoniale della società. In sintesi: il Genoa spera che la Corte giudichi sufficienti gli argomenti oggettivi prodotti per superare il formalismo della tempistica.

EMPOLI – SAMPDORIA 1-1 Rende onore al tecnico Mihajlovic l’atteggiamento di umiltà assunto verso l’eventuale regalo offerto dalle vicende finanziarie del Club rossoblu, lasciando intendere che la sua Samp demeriterebbe l’entrata in E.L. E in effetti i blucerchiati hanno ormai il fiato corto, quasi mai nell’area avversaria a parte qualche iniziativa di Muriel al 36’, ma assolutamente innocua. Nella ripresa l’Empoli insiste, dopo che ci aveva provato con Rugani, Vecino e Saponara sin dall’inizio, ma avevano avuto la meglio traverse e parate di Viviano. Al 57’ però Pucciarelli è più veloce della luna e pure incisivo nell’anticipare il ritorno di Romagnoli. Il pareggio dell’ultimo jolly da giocare, Eto’o giunge solo al 91’ e chissà se il risultato finale sarebbe cambiato se, in precedenza, il camerunese fosse giunto tempestivo sull’assist di Correa.

MILAN – TORINO 3-0 E’ il rientro dopo quattro mesi del Faraone a fare la differenza nel Milan, grazie alla sua strepitosa doppietta (18’; 65’);  nel mezzo il 100esimo gol in A della carriera di Pazzini (57’rig), autore anche dell’assist del secondo gol di El Sharawi. Sembra aver funzionato il 4-3-3 dei padroni contro il 3-5-2 degli ospiti. Addio dunque al sogno europeo per il Toro, che orfano di Quagliarella e Maxi Lopez, resta semplicemente a guardare, a parte qualche intervento di Peres ed  El Kaddouri in contropiede e di Molinaro sul finale del primo tempo, quando è fermato irregolarmente da Zaccardo ( espulso al 42’). Ma i granata non riescono a sfruttare la superiorità numerica di cui possono godere almeno fino al 56’,quando è ancora Molinaro a provarci, ma nel modo sbagliato: atterra Van Ginkel davanti alla porta ed è subito espulso. Già finita la disastrosa era Inzaghi, espulso anch’egli per protesta al 45,’Galliani proverebbe a convincere Ancelotti a risedersi sulla panchina rossonera mentre il malcontento della Curva è ancora espresso nei cori: <<Andate a lavorare, vinceremo il tricolor !>>.

UDINESE – SASSUOLO 0-1 Importante vittoria quella dei verdeoro a Udine, che seppur indifferente alla posizione in classifica, colma di gioia colui che l’ha realizzata: Francesco Magnanelli, vecchia bandiera sin dalla C2 che segna così, con un destro secco, la prima rete in A (71’). Nel primo tempo gli emiliani avevano contenuto bene la debole pressione dei compagni di Totò, visto che lui era ancora in panchina, specie Consigli, bravo a parare su Danilo al 32’. Nella ripresa, la rovesciata di Cannavaro a salvare su un pallonetto di Di Natale, da pochi minuti dentro per Perica. Da un fallo di Guilherme su Zaza all’80’conseguirà la sua espulsione per doppio giallo complicherà la vita ai bianconeri, che nel finale rischieranno addirittura il raddoppio ben tre volte. E i 41 punti faticosamente conquistati nella terribile stagione ormai conclusa, servono malapena a salvarsi dagli inferi della B.

PARMA – VERONA 2-2 I tifosi del Parma possono ritenersi fieri dei loro beniamini: due tra questi, Nocerino e Varela  rispettivamente autori di due prodezze al 21’e 36’ in un Tardini , scrosciante di applausi e cori incitanti. Ma Toni è sempre lì, porta del cardine scaligera, su cui ruota tutta l’Hellas. I gialloblu però sono troppo presi dalla momentanea vittoria da non accorgersi del gigante buono, che accorcia prima le distanze al 42’e poi decide di farsi un regalo con i fiocchi per il suo 38esimo compleanno (26 maggio): segna la sua 21esima rete in campionato – una in più di Tevez e Icardi- e dunque si conferma capocannoniere. Il Verona si porta pertanto a 45 punti , quasi interamenti conquistati grazie alle straordinarie qualità del suo generoso capitano .

CHIEVO – ATALANTA 1-1 A Verona degli ingenui bergamaschi mantengono il vantaggio sino all’88’,quando si lasciano beffare da Pellisier, quasi in ginocchio, pur di deviare in rete di testa, l’appetitosa palla servita da Paloschi. Al 31’era stato sempre Gomez a centrare la traversa, prima di mettere in rete al 49’. Stesso copione dunque per il Chievo che anche all’andata, a Bergamo, aveva pareggiato sul filo del rasoio. Poco importa ai fini della classifica, visto che le due squadre sono nettamente salve e possono già guardare con sollievo al prossimo campionato.

CESENA – CAGLIARI 0-1 La sfida tra retrocesse si risolve con la vittoria esterna dei sardi, nel secondo minuto di recupero finale, a opera di Sau. E può essere letta in entrambi i modi: motivo di orgoglio per ripartire bene la prossima stagione, o scottante ferita che fa rimpiangere i troppi punti persi per strada, anzi in campo. I primi 25 minuti erano stati dominati dai romagnoli, pericolosi prima con Brienza, poi  Krajnc, infine Tabanelli. Al ritorno degli spogliatoi la caparbia dei rossoblu, specie di Farias , protagonista di una potente azione dai 20 mt, neutralizzata dal portiere bianconero. E il pareggio a reti bianche sembrava  più che equo, visti i tentativi a vuoto di Defrel e Barella, ma è l’errore in chiusura di Lucchini che costa caro al Cesena. Incolpevole Agliardi.

                                                                                                                                                         Nina Panariello

(Foto: Ansa)

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.

Articoli correlati

Altre notizie

  • Discodays 201510 ottobre 20150

    Discodays 2015

    NAPOLI – Al Teatro Palapartenope di via Barbagallo domenica  11 ottobre  dalle 10 fino alle 21.30 si terrà  il consueto appuntamento con Discodays,  la Fiera del Disco e della Musica. La manifestazione è stata presentata in conferenza stampa da Carmine Aymone, giornalista e critico musicale, Patrizia Musella, sorella dell’indimenticato Mario degli Showmen, Franco Del Prete, batterista degli Showmen, di Napoli Centrale e di Sud Express. Ricco il calendario ufficiale dell’evento, pieno di nuove  iniziative oltre che di importanti appuntamenti musicali, […]

    Continua a leggere →
  • L’angolo del Diritto: Responsabilità per la caduta di oggetti dai balconi10 ottobre 20150

    L’angolo del Diritto: Responsabilità per la caduta di oggetti dai balconi

    Il signor Rossi stava camminando tranquillamente sul marciapiede del suo condominio. La giornata era piena di sole, tipica del periodo primaverile. All’improvviso avvertì uno spostamento d’aria e sentì un rumore sordo davanti a lui. Fece appena in tempo a scorgere i cocci di un vaso che si rompeva a pochi centimetri dai suoi piedi. Passato lo spavento si rese conto che era caduto dal quinto piano e che l‘aveva scampata bella. Nonostante le scuse del proprietario, vediamo cosa potrebbe accadere […]

    Continua a leggere →
  • Il film: Io e lei8 ottobre 20150

    Il film: Io e lei

    Federica e Marina sono due affascinanti e mature lesbiche che vivono da 5 anni un ménage matrimoniale tranquillo. Anche se tra le due Federica è la meno propensa ad accettare la sua natura, nonostante il rapporto felice. Maria Sole Tognazzi è la regista e sceneggiatrice, insieme ai bravi e sperimentati Francesca Marciano e Ivan Cotroneo (quest’ultimo anche regista in proprio), di questo film (ITA, ‘15). La prima impressione è che la Tognazzi abbia saputo padroneggiare un meccanismo di commedia basato […]

    Continua a leggere →
  • Sergio Assisi al Cinema Teatro Roma8 ottobre 20150

    Sergio Assisi al Cinema Teatro Roma

    PORTICI (NAPOLI) – Al Cinema Teatro Roma continua la ricca stagione cinematografica: giovedì 8 ottobre sarà in sala il film “A Napoli non piove mai”, di e con Sergio Assisi. Ma non finisce qui: è in programma un grande evento per domenica 11 ottobre alle 17.30, dove il simpatico attore napoletano sarà sul palco con Ernesto Lama, Nunzia Schiano, e tanti altri ospiti. Dopo il successo della commedia teatrale “Oggi sto da Dio”, di cui è coautore e interprete, Assisi […]

    Continua a leggere →
  • Neapolitan Shakespeare8 ottobre 20150

    Neapolitan Shakespeare

    NAPOLI – Alla Feltrinelli Libri e Musica di via Caterina a Chiaia mercoledì 14 ottobre si terrà la presentazione di “Neapolitan Shakespeare”, 17 sonetti musicati e tradotti in napoletano dal musicista, cantante, attore e ricercatore Gianni Lamagna, voce della Nuova Compagnia di Canto Popolare (www.giannilamagna.com). Il progetto è  pubblicato e distribuito dalla Europhone Records e prodotto dall’associazione Di Musica in Musica (www.dimusicainmusica.it). Saranno presenti al dibattito Gennaro de Concilio, fondatore e brand manager dell’ etichetta Europhone Records, Carmine Aymone, giornalista […]

    Continua a leggere →
  • Napoli e i suoi altarini8 ottobre 20150

    Napoli e i suoi altarini

    Riflettori accesi su “Facimmoce ‘a croce: Napoli e i suoi Altarini”, una visita guidata teatralizzata ideata dall’Associazione Culturale NarteA in programma domenica 11 ottobre alle 11. Tra percorso turistico e pièce teatrale, la visita mostrerà la storia e l’evoluzione delle edicole votive. In gergo altarini, questi tabernacoli sono espressione di culto comune e di riconoscenza a santi e Madonne, ma anche testimonianza di fede e allo stesso tempo di idolatrie pagane per calciatori e cantori di quartiere diventati miti. In […]

    Continua a leggere →
  • Missione Futura incontra la Città6 ottobre 20150

    Missione Futura incontra la Città

    NAPOLI – Samantha Cristoforetti è la prima donna italiana astronauta: record femminile ed europeo di permanenza nello spazio, astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea e capitano pilota dell’Aeronautica Militare, è la protagonista della Missione Futura dell’Agenzia Spaziale Italiana. La Cristoforetti sarà a Napoli la prossima domenica 11 ottobre insieme al compagno di missione, il cosmonauta russo Anton Shkaplerov (Roscosmos). I due astronauti incontreranno la cittadinanza per l’ultima tappa del Post-flight Tour, il ciclo di conferenze, eventi e incontri che i protagonisti della […]

    Continua a leggere →
  • La  chiesa di Santa Maria Incoronata6 ottobre 20150

    La chiesa di Santa Maria Incoronata

    L’Associazione culturale Assodipendenti – TerramiaNapoli sabato 10 ottobre propone un’altra imperdibile visita guidata alla chiesa di Santa Maria Incoronata di via Medina nei pressi del Largo delle Corregge, zona in cui si svolgevano tornei e giostre, e a poca distanza da Catel Nuovo, dove sorgevano importanti edifici della vita pubblica, ma anche numerosi palazzi nobiliari. La chiesa fu costruita nella metà del XIV secolo per volere dalla regina Giovanna I d’Angiò per celebrare la sua incoronazione e quella del suo […]

    Continua a leggere →
  • Anime nere5 ottobre 20150

    Anime nere

    NAPOLI – Al Napoli Film Festival lo scorso sabato 3 ottobre si è svolto l’ultimo degli “Incontri Ravvicinati” previsti in questa XVII edizione, conclusa con la cerimonia di premiazione sabato 4 ottobre al cinema Metropolitan di via Chiaia. In questa stessa sede, il regista Francesco Munzi (Roma, 1969) ha introdotto la proiezione del suo ultimo film “Anime Nere” (2014) vincitore di nove premi. Diplomato in Regia nel 1998, Munzi ha realizzato documentari e cortometraggi. Il suo debutto nel lungometraggio con […]

    Continua a leggere →
  • Stati Generali del turismo sostenibile5 ottobre 20150

    Stati Generali del turismo sostenibile

    PORTICI (NAPOLI) – Il MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) ha convocato al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, storica stazione della prima ferrovia italiana inaugurata nel 1839, gli Stati Generali del Turismo Sostenibile in un convegno tenutosi dal 1 al 3 ottobre. Finalità del convegno è stata quella di riflettere sulle necessità e le criticità del turismo italiano per individuare le direttive che ne consentono lo sviluppo, «… sostenendo la vocazione italiana nel fare del […]

    Continua a leggere →
  • Il convento di san Pasquale Baylon, culla della cultura5 ottobre 20150

    Il convento di san Pasquale Baylon, culla della cultura

    PORTICI (NAPOLI) – Al cenobio francescano di San Pietro d’Alcantara in piazza San Pasquale domenica 4 ottobre ha chiuso i battenti la mostra “Le Cinquecentine e le Seicentine dei Frati del convento del Granatello”. L’esposizione, inaugurata lo scorso venerdì 2 ha offerto ai visitatori l’opportunità di scoprire un tassello della tradizione culturale espressa nel tempo dai frati francescani a Portici. Al centro della sala dell’antica biblioteca situata al primo piano del convento dedicato a san Pasquale Baylon sono state visibili […]

    Continua a leggere →
  • Il Teatro cerca casa 2015-2016I3 ottobre 20150

    Il Teatro cerca casa 2015-2016I

    Ritorna il Teatro cerca casa, l’innovativa rassegna itinerante, quasi un carro di Tespi che di volta in volta trova ospitalità in case e location private della Campania. Il Teatro cerca casa vede la direzione artistica di Manlio Santanelli e l’organizzazione di Livia Coletti e di Ileana Bonadies Giunta alla sua IV edizione, la rassegna di quest’anno prenderà il via propria da casa Santanelli a Napoli, zona Vomero, lunedì 5 ottobre alle 18 con : ‘Na voce e ‘na chitarra, di […]

    Continua a leggere →
  • Milan Seles: 7 notti e 7 giorni abbracciati3 ottobre 20150

    Milan Seles: 7 notti e 7 giorni abbracciati

    Facebook è bello anche perché ti da la possibilità di conoscere autori meno noti,  leggere libri che altrimenti non avresti mai avuto la possibilità di leggere perché non sono best sellers e non immersi nel circuito di distribuzione ufficiale. Qualche giorno fa mi ha contattato un giovane autore serbo, Milan Seles, e mi ha parlato del suo primo romanzo, che ha tradotto anche in italiano. Mi spedisce il pdf e inizia a parlarmene. Mentre ne parlava per la verità ero […]

    Continua a leggere →
  • Primo Torneo Internazionale Scacchi Vladimir Lenin3 ottobre 20150

    Primo Torneo Internazionale Scacchi Vladimir Lenin

    CAPRI (NAPOLI) –  Il Torneo Internazionale Scacchi Isola di Capri Vladimir Lenin è in assoluto il primo meeting internazionale che si tiene nell’isola azzurra, quello organizzato dal Club Scacchi caprese e da suo presidente Michele Sorrentino. Sono giunti sull’isola ben cinquanta scacchisti, provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero, Russia, Serbia, Grecia, Spagna, Inghilterra e Filippine, che si contenderanno il trofeo. I giocatori sono divisi in Open A, superiori a 2000 elo e Open B fino a 1999 elo, e […]

    Continua a leggere →
  • Un ottobre alla Torre vicereale3 ottobre 20150

    Un ottobre alla Torre vicereale

    CETARA (SALERNO) – L’assessore alla Cultura Angela Speranza ha organizzato per le quattro domeniche di ottobre altrettanti eventi presso la Torre vicereale, con l’intento di «… vivacizzare l’autunno, fino al periodo festivo invernale, con alcuni appuntamenti culturali particolarmente legati al mondo dell’arte». Si inizia sabato 3 ottobre con l’arrivo nel borgo marinaro della delegazione della cittadina francese di Sète che come ogni anno compie una visita per il gemellaggio con Cetara. Per loro è stato organizzato un fine settimana di visite […]

    Continua a leggere →
  • Il cancro della corruzione2 ottobre 20150

    Il cancro della corruzione

    CERCOLA (NAPOLI) –  Alla biblioteca comunale “Giancarlo Siani” di zona Caravita il 5 novembre alle 17 il colonnello Claudio Mazzarese Fardella Mungivera, ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, scrittore e pubblicista sul fenomeno della corruzione nonché presidente COIR Ogaden e attuale Responsabile della Sicurezza NATO, presenta il suo libro “Il cancro della corruzione”, edizioni Rogiosi. L’iniziativa, aperta al pubblico, è stata organizzata dall’Istituto Comprensivo “De Luca Picione – Caravita” in collaborazione con il comune di Cercola, che ha patrocinato moralmente l’evento. Si […]

    Continua a leggere →
  • #NFF: Ricordando Giancarlo Siani2 ottobre 20150

    #NFF: Ricordando Giancarlo Siani

    NAPOLI – In occasione della celebrazione del trentennale della scomparsa di Giancarlo Siani, giornalista di “Il Mattino” assassinato dalla camorra la notte del 23 settembre 1985, al cinema “Metropolitan” di via Chiaia nell’ambito del Napoli Film Festival lo scorso mercoledì 30 settembre si è svolto l’evento “Ricordando Giancarlo Siani”. Per l’occasione è stato proiettato il film di Marco Risi “Fortapàsc” (2009) preceduto dagli interventi dello stesso regista, dello sceneggiatore Andrea Purgatori e dell’attore protagonista Libero de Rienzo, moderati dal vicedirettore […]

    Continua a leggere →
  • In memoria delle Quattro Giornate di Napoli1 ottobre 20150

    In memoria delle Quattro Giornate di Napoli

    NAPOLI – Le Quattro Giornate di Napoli sono un evento epocale della storia della Città. I napoletani durante la II guerra mondiale, esasperati dai soprusi e dall’oppressione nazifascista, insorsero con una Resistenza che durò dal 27 al 30 settembre 1943. Napoli fu la prima tra le città d’Europa a ribellarsi con forza, coraggio ed eroismo liberandosi  dall’occupazione tedesca ricevendo la medaglia d’oro al valor civile. Nel 70esimo anniversario di quegli eventi l‘Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, con l’ANPI […]

    Continua a leggere →
  • Il film: Per amor vostro30 settembre 20150

    Il film: Per amor vostro

    Napoli. Anna si ritiene cos’e nientè, perché era ritenuta tale: per questo ha subito fin da piccola angherie. Ha pure sposato un usuraio. Solo l’amore per i figli è grande come il sole. Ha finalmente ottenuto ‘o posto, in cui è valutata con rispetto. È un film (ITA-FRA, ‘15) magico e misterioso. Il regista è Giuseppe M. Gaudino, che l’ha sceneggiato insieme alla giovane Lina Sarti e Isabella Sandri: però quest’ultima non è semplicemente sua collaboratrice costante, ma spesso è […]

    Continua a leggere →
  • Martone al Film Napoli Festival30 settembre 20150

    Martone al Film Napoli Festival

    NAPOLI – Il Napoli Film Festival, la rassegna cinematografica giunta quest’anno alla sua diciassettesima edizione, è iniziato con un grande evento: lunedì  28 settembre al Cinema Metropolitan in via Chiaia nell’ambito della rassegna “Incontri ravvicinati” rendez-vous con il regista Mario Martone, intervistato dal direttore del Corriere del Mezzogiorno Enzo d’Errico. Martone, sollecitato dalle domande di d’Errico, ha ripercorso analiticamente la sua carriera e le sue esperienze cinematografiche per fornire al pubblico del Napoli Film Festival un quadro unitario, da cui […]

    Continua a leggere →