Achille Lauro, ‘o Comandante

1 aprile 2014 23:22 0 commenti

Achille LauroI Lauro e i Cafiero, infaticabili lavoratori del mare, da secoli rappresentavano nella penisola sorrentina l’industria armatoriale navale.

Le due famiglie si erano imparentate col matrimonio contratto in piano di sorrento da Gioacchino Lauro con Maria Laura Cafiero il 27 agosto 1877, da cui nacquero 7 figli una numerosa prole: Francesco, Maria Antonia, Antonino, Amelia, Achille, Laura e Mario.

Da una madre severa e un padre rigido di carattere, il quintogenito Achille venne al mondo il 16 giugno 1887, vivacissimo per intelligenza e temperamento; frequentò con profitto la scuola navale “Nino Bixio”, sorta a Piano di Sorrento in ricordo dell’antico collegio di marina borbonico.

La sua famiglia venne colpita da due gravissime sventure: il fratello primogenito Francesco, comandante del Condor, venne speronato da un piroscafo belga e morì nel naufragio davanti Gibilterra; Antonino, il terzogenito, comandante del Lauro, scomparve nel Pacifico e non se ne seppe più nulla.

Nel 1901, a quattordici anni, il precoce Achille venne sorpreso in intimità con la bella cameriera Concettina: per punizione fu fatto imbarcare dai genitori come mozzo o giovanotto di mare sul mercantile Il navigatore, dove affrontò le difficoltà del duro viaggio, la fame e la sete, fino a Bordeaux e poi a Bristol.

A 21 anni, già marinaio e armatore esperto, andò a Genova ad acquistare per la nave Fratelli Beverino per il padre, che, colpito dai lutti e dai debiti, poco dopo, il 22 ottobre 1910, morì d’infarto.

Achille si ritrovò giovanissimo a dover gestire un’azienda navale in dissesto e piena di debiti, e con una numerosa famiglia sulle spalle. Intanto, venne speronato al largo della Spagna mentre era a bordo di Il Cavalier Lauro dall’Atlantide della compagnia Menada, ma fortunatamente si salvò.

Allo scoppio della guerra austriaco-prussiani venne arruolato in Marina Militare, dove si comportò con valore e onore, ricevendo numerose onorificenze.

il 23 maggio del 1918 si sposò a Piano con Angelina d’Alessandro, sua cugina.

La flotta paterna praticamente non esisteva più. Con un colpo di genio il comandante Lauro nominò soci tutti i dipendenti di terra e il personale di bordo; con 500mila lire messe insieme faticosamente restaurò una nave in cattive condizioni, praticamente un relitto, che battezzò Iris, e riuscì a ottenere un finanziamento da una banca italiana.

Vinse poi una gara d’appalto indetta dalle Compagnie navali di Sicilia Peirce e Florio. e riuscì a dotare la sua compagnia di una nuova nave, con la quale nel 1920 arrivò ad avere la meglio sulla concorrenza trasportando merce in Romania e Russia.

Nel 1933 s’iscrisse al partito nazionale fascista, e nel 1937 fu incaricato dal ministro Galeazzo Ciano, di famiglia armatoriale, di trasportare armamenti via Hong Kong per la Cina in guerra contro il Giappone.

Il 15 marzo 1936 diventò presidente del Calcio Napoli; finanziò la squadra con 300mila lire.

Nel 1938 con un prestito di capitali inglesì costruì due motocisterne, con le quali incrementò i viaggi verso la Cina; già nel 1940 Lauro aveva una flotta di 54 unità.

Il Comandante mise le sue navi a disposizione del governo durante la seconda guerra mondiale per trasporti di merci, carichi d’armi e truppe, ricevendo numerosi attestati di ricompensa e il cavalierato del Lavoro, divenendo poi consigliere nazionale della Camera dei Fasci e delle Corporazioni su proposta di Ciano; si dimise però nel 1940, perché vedeva troppa corruzione ed errori. Le sue navi in parte vennero affondate in parte requisite.

Dopo la caduta del fascismo, il 9 novembre 1943 fu arrestato a Napoli con l’accusa di collaborazionismo e rinchiuso nel carcere di Poggioreale per poi essere trasferito a Padula il 27 dicembre e poi a Terni.

Liberato con l’amnistia concessa da Umberto II il 14 settembre 1945, si diede subito da fare: corse a La Spezia e a Napoli, dove acquistò alcune navi americane liberty in disarmo. S’iscrisse al partito monarchico di Covelli nel 1946, finanziandone la nascita, con 4 deputati nel 1948.

Nel gennaio 1950 acquistò il giornale Il Roma.

Il 25 maggio 1952 si presentò con successo come candidato alle elezioni municipali di Napoli nella lista del Partito Monarchico; i suoi seguaci fecero per lui una strana propaganda: un chilo di pasta, metà di un biglietto da mille lire ed una scarpa nuova: chi lo avesse votato avrebbe ricevuto la parte mancante del premio!

Achille Lauro vinse le elezioni: la sua lista ottenne 147.933 voti e il 9 luglio fu eletto sindaco, portandosi in giunta 53 consiglieri e 12 assessori; tra gli altri vi era il commendatore mauriziano e monarchico, il fedelissimo Antonio Ariano, che Lauro confermò vicesindaco di San Lorenzo; infatti era già stato in carica dal 1945 con il senatore monarchico Buonocore e poi con il sindaco democristiano Moscati.

Achille Lauro si dimostrò, manco a dirlo, un sindaco energico. Curò moltissimo l’urbanistica: fece restaurare piazza Municipio, creò il calendario nel giardino del Maschio Angioino, posizionò la bella fontana a piazza Trieste e Trento, fece costruire il cimitero nuovissimo di Poggioreale; rifece la pavimentazione delle strade, regolò la rete fognaria cittadina – praticamente prima era una cloaca – e sistemò i marciapiedi.

Inoltre disciplinò il servizio di nettezza urbana e nominò presidente della V zona – osservatori industriali della ricostruzione il suo amico, il vicesindaco Ariano.

Erano molto legati, tanto che il Comandante Lauro partecipò nel dicembre del 1952 al matrimonio di Antonio Ariano con la contessa donna Valeria Rosaria Landi da Sala di Caserta.

Fu attento anche all’economia; con lui aumentarono le vendite e commesse di esportazioni d’armi all’arsenale di Napoli, che era sotto la direzione di Eduardo Nappa e Vincenzo Ariano fratello di Antonio.

Tra il 1952 e il 1956 Antonio Ariano iniziò a pubblicare articoli sul giornale Roma sulla storia della Marina Militare nella seconda guerra mondiale, mentre sua figlia Fortunata vinse il Premio Napoli per la cultura e arte con un suo dipinto che aveva per soggetto il comandante Lauro e venne assunta come impiegata comunale.

L’8 marzo 1956 Achille fu ai funerali del suo amico Antonio Ariano, vicesindaco di San Lorenzo e Vicaria.

Alle elezioni politiche del 1953 Achille Lauro ottenne 680mila voti, di cui 60mila in Sardegna e 300mila a Napoli, diventando deputato alla Camera, dove fece approvare la legge speciale d’intervento economico per Napoli.

Nel 1954 fondò una nuova compagine monarchica, il Partito Monarchico Popolare scindendosi da Covelli; nel maggio del 1956 ottenne il lusinghiero risultato di 300mila preferenze e 12 seggi in Consiglio comunale; fu eletto sindaco per la seconda volta.

Fu di nuovo sindaco di Napoli, per la terza volta, con 30 seggi comunali il 4 febbraio 1961 fino al 28 dicembre di quell’anno.

Nel 1962 si ricandidò per la poltrona di Primo cittadino: ottenne 177mila voti e 25 seggi ma non fu eletto sindaco. Nel 196, intanto partito il suo partito aveva cambiato nome, diventando Partito Democratico Italiano di Unità Monarchica, nelle cui fila nel 1963 fu rieletto alla Camera.

L’infaticabile Lauro si ritirò a Sorrento, dove divenne presidente del Sorrento calcio.

Nel 1963 si ricandidò a sindaco di Napoli: 46.307mila voti e 6 seggi, ma non fu più rieletto.

In quell’anno Lauro aveva beneficato ancora una volta il popolo di Napoli con la costruzione del Rione Lauro con abitazioni per i bisognosi.

Nel 1968 lasciò il seggio di deputato alla Camera a suo figlio Gioacchino, che però morì nel 1970, lasciando la flotta, ormai gestita da lui, con un debito di 7 miliardi.

L’altro figlio Ercole, nominò nuovo direttore del giornale Roma Pietro Zurlino, senza consultare il padre; il giornale a quel tempo era a rischio fallimento con gli operai in sciopero per protestare per gli stipendi non pagati.

Nel 1972 Achille Lauro, vedendo che il suo partito perdeva colpi, s’iscrisse al Msi di Giorgio Almirante e riuscì così ad essere rieletto alla Camera; si staccò da Almirante nel 1976.

Ricordo con piacere che il 24 giugno 1974 ricevette alla sede del quotidiano Roma la visita di Fortunata ed Alessandro Ariano, figli del defunto amico Antonio, insieme a me, Michele Di Iorio figlio di Fortunata.

Nel 1980 la flotta Lauro era drammaticamente ridotta a 18 navi; i debiti saliti a 250 miliardi di lire, tanto che la sede della compagnia di navigazione di via Marina venne sequestrata nel 1981.

Achille Lauro, la roccia granitica, nel luglio 1982 cominciò ad avere problemi di salute: alternava momenti di lucidità a momenti di delirio.

Assistito dal suo fido amico cardiologo dottor Aldo Boccadilatte morì il 15 novembre del 1982 a 95 anni.

Al funerale imponente celebrato nella chiesa di San Ferdinando accorsero circa un milione e 300 mila persone tra napoletani e della provincia; l’omelia fu pronunciata dal suo amico don Aurelio Marseglia.

La bara, con scorta d’onore di Polizia, Carabinieri e Vigili Urbani, fu portata a spalla dai suoi marinai e dai netturbini. Il corteo sfilò davanti al Municipio e poi fino alla sede della sua Compagnia tra ali di folla ed ovazioni, fermandosi davanti a Villa Lauro di via Crispi.

Partì poi per Piano di Sorrento, ove è sepolto accanto a sua moglie Angelina.

I suoi beni personali furono venduti all’asta, come pure le ville e le navi della mitica flotta.

Questa è la vicenda terrena di Achille Lauro, non solo un nome. Lasciò un segno profondo in una città di fiaba, Napoli, e nella sua storia recente.

Michele Di Iorio

Lascia un commento

Devi essere loggato per lasciare un commento.

Articoli correlati

Altre notizie

  • Discodays 201510 ottobre 20150

    Discodays 2015

    NAPOLI – Al Teatro Palapartenope di via Barbagallo domenica  11 ottobre  dalle 10 fino alle 21.30 si terrà  il consueto appuntamento con Discodays,  la Fiera del Disco e della Musica. La manifestazione è stata presentata in conferenza stampa da Carmine Aymone, giornalista e critico musicale, Patrizia Musella, sorella dell’indimenticato Mario degli Showmen, Franco Del Prete, batterista degli Showmen, di Napoli Centrale e di Sud Express. Ricco il calendario ufficiale dell’evento, pieno di nuove  iniziative oltre che di importanti appuntamenti musicali, […]

    Continua a leggere →
  • L’angolo del Diritto: Responsabilità per la caduta di oggetti dai balconi10 ottobre 20150

    L’angolo del Diritto: Responsabilità per la caduta di oggetti dai balconi

    Il signor Rossi stava camminando tranquillamente sul marciapiede del suo condominio. La giornata era piena di sole, tipica del periodo primaverile. All’improvviso avvertì uno spostamento d’aria e sentì un rumore sordo davanti a lui. Fece appena in tempo a scorgere i cocci di un vaso che si rompeva a pochi centimetri dai suoi piedi. Passato lo spavento si rese conto che era caduto dal quinto piano e che l‘aveva scampata bella. Nonostante le scuse del proprietario, vediamo cosa potrebbe accadere […]

    Continua a leggere →
  • Il film: Io e lei8 ottobre 20150

    Il film: Io e lei

    Federica e Marina sono due affascinanti e mature lesbiche che vivono da 5 anni un ménage matrimoniale tranquillo. Anche se tra le due Federica è la meno propensa ad accettare la sua natura, nonostante il rapporto felice. Maria Sole Tognazzi è la regista e sceneggiatrice, insieme ai bravi e sperimentati Francesca Marciano e Ivan Cotroneo (quest’ultimo anche regista in proprio), di questo film (ITA, ‘15). La prima impressione è che la Tognazzi abbia saputo padroneggiare un meccanismo di commedia basato […]

    Continua a leggere →
  • Sergio Assisi al Cinema Teatro Roma8 ottobre 20150

    Sergio Assisi al Cinema Teatro Roma

    PORTICI (NAPOLI) – Al Cinema Teatro Roma continua la ricca stagione cinematografica: giovedì 8 ottobre sarà in sala il film “A Napoli non piove mai”, di e con Sergio Assisi. Ma non finisce qui: è in programma un grande evento per domenica 11 ottobre alle 17.30, dove il simpatico attore napoletano sarà sul palco con Ernesto Lama, Nunzia Schiano, e tanti altri ospiti. Dopo il successo della commedia teatrale “Oggi sto da Dio”, di cui è coautore e interprete, Assisi […]

    Continua a leggere →
  • Neapolitan Shakespeare8 ottobre 20150

    Neapolitan Shakespeare

    NAPOLI – Alla Feltrinelli Libri e Musica di via Caterina a Chiaia mercoledì 14 ottobre si terrà la presentazione di “Neapolitan Shakespeare”, 17 sonetti musicati e tradotti in napoletano dal musicista, cantante, attore e ricercatore Gianni Lamagna, voce della Nuova Compagnia di Canto Popolare (www.giannilamagna.com). Il progetto è  pubblicato e distribuito dalla Europhone Records e prodotto dall’associazione Di Musica in Musica (www.dimusicainmusica.it). Saranno presenti al dibattito Gennaro de Concilio, fondatore e brand manager dell’ etichetta Europhone Records, Carmine Aymone, giornalista […]

    Continua a leggere →
  • Napoli e i suoi altarini8 ottobre 20150

    Napoli e i suoi altarini

    Riflettori accesi su “Facimmoce ‘a croce: Napoli e i suoi Altarini”, una visita guidata teatralizzata ideata dall’Associazione Culturale NarteA in programma domenica 11 ottobre alle 11. Tra percorso turistico e pièce teatrale, la visita mostrerà la storia e l’evoluzione delle edicole votive. In gergo altarini, questi tabernacoli sono espressione di culto comune e di riconoscenza a santi e Madonne, ma anche testimonianza di fede e allo stesso tempo di idolatrie pagane per calciatori e cantori di quartiere diventati miti. In […]

    Continua a leggere →
  • Missione Futura incontra la Città6 ottobre 20150

    Missione Futura incontra la Città

    NAPOLI – Samantha Cristoforetti è la prima donna italiana astronauta: record femminile ed europeo di permanenza nello spazio, astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea e capitano pilota dell’Aeronautica Militare, è la protagonista della Missione Futura dell’Agenzia Spaziale Italiana. La Cristoforetti sarà a Napoli la prossima domenica 11 ottobre insieme al compagno di missione, il cosmonauta russo Anton Shkaplerov (Roscosmos). I due astronauti incontreranno la cittadinanza per l’ultima tappa del Post-flight Tour, il ciclo di conferenze, eventi e incontri che i protagonisti della […]

    Continua a leggere →
  • La  chiesa di Santa Maria Incoronata6 ottobre 20150

    La chiesa di Santa Maria Incoronata

    L’Associazione culturale Assodipendenti – TerramiaNapoli sabato 10 ottobre propone un’altra imperdibile visita guidata alla chiesa di Santa Maria Incoronata di via Medina nei pressi del Largo delle Corregge, zona in cui si svolgevano tornei e giostre, e a poca distanza da Catel Nuovo, dove sorgevano importanti edifici della vita pubblica, ma anche numerosi palazzi nobiliari. La chiesa fu costruita nella metà del XIV secolo per volere dalla regina Giovanna I d’Angiò per celebrare la sua incoronazione e quella del suo […]

    Continua a leggere →
  • Anime nere5 ottobre 20150

    Anime nere

    NAPOLI – Al Napoli Film Festival lo scorso sabato 3 ottobre si è svolto l’ultimo degli “Incontri Ravvicinati” previsti in questa XVII edizione, conclusa con la cerimonia di premiazione sabato 4 ottobre al cinema Metropolitan di via Chiaia. In questa stessa sede, il regista Francesco Munzi (Roma, 1969) ha introdotto la proiezione del suo ultimo film “Anime Nere” (2014) vincitore di nove premi. Diplomato in Regia nel 1998, Munzi ha realizzato documentari e cortometraggi. Il suo debutto nel lungometraggio con […]

    Continua a leggere →
  • Stati Generali del turismo sostenibile5 ottobre 20150

    Stati Generali del turismo sostenibile

    PORTICI (NAPOLI) – Il MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) ha convocato al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, storica stazione della prima ferrovia italiana inaugurata nel 1839, gli Stati Generali del Turismo Sostenibile in un convegno tenutosi dal 1 al 3 ottobre. Finalità del convegno è stata quella di riflettere sulle necessità e le criticità del turismo italiano per individuare le direttive che ne consentono lo sviluppo, «… sostenendo la vocazione italiana nel fare del […]

    Continua a leggere →
  • Il convento di san Pasquale Baylon, culla della cultura5 ottobre 20150

    Il convento di san Pasquale Baylon, culla della cultura

    PORTICI (NAPOLI) – Al cenobio francescano di San Pietro d’Alcantara in piazza San Pasquale domenica 4 ottobre ha chiuso i battenti la mostra “Le Cinquecentine e le Seicentine dei Frati del convento del Granatello”. L’esposizione, inaugurata lo scorso venerdì 2 ha offerto ai visitatori l’opportunità di scoprire un tassello della tradizione culturale espressa nel tempo dai frati francescani a Portici. Al centro della sala dell’antica biblioteca situata al primo piano del convento dedicato a san Pasquale Baylon sono state visibili […]

    Continua a leggere →
  • Il Teatro cerca casa 2015-2016I3 ottobre 20150

    Il Teatro cerca casa 2015-2016I

    Ritorna il Teatro cerca casa, l’innovativa rassegna itinerante, quasi un carro di Tespi che di volta in volta trova ospitalità in case e location private della Campania. Il Teatro cerca casa vede la direzione artistica di Manlio Santanelli e l’organizzazione di Livia Coletti e di Ileana Bonadies Giunta alla sua IV edizione, la rassegna di quest’anno prenderà il via propria da casa Santanelli a Napoli, zona Vomero, lunedì 5 ottobre alle 18 con : ‘Na voce e ‘na chitarra, di […]

    Continua a leggere →
  • Milan Seles: 7 notti e 7 giorni abbracciati3 ottobre 20150

    Milan Seles: 7 notti e 7 giorni abbracciati

    Facebook è bello anche perché ti da la possibilità di conoscere autori meno noti,  leggere libri che altrimenti non avresti mai avuto la possibilità di leggere perché non sono best sellers e non immersi nel circuito di distribuzione ufficiale. Qualche giorno fa mi ha contattato un giovane autore serbo, Milan Seles, e mi ha parlato del suo primo romanzo, che ha tradotto anche in italiano. Mi spedisce il pdf e inizia a parlarmene. Mentre ne parlava per la verità ero […]

    Continua a leggere →
  • Primo Torneo Internazionale Scacchi Vladimir Lenin3 ottobre 20150

    Primo Torneo Internazionale Scacchi Vladimir Lenin

    CAPRI (NAPOLI) –  Il Torneo Internazionale Scacchi Isola di Capri Vladimir Lenin è in assoluto il primo meeting internazionale che si tiene nell’isola azzurra, quello organizzato dal Club Scacchi caprese e da suo presidente Michele Sorrentino. Sono giunti sull’isola ben cinquanta scacchisti, provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero, Russia, Serbia, Grecia, Spagna, Inghilterra e Filippine, che si contenderanno il trofeo. I giocatori sono divisi in Open A, superiori a 2000 elo e Open B fino a 1999 elo, e […]

    Continua a leggere →
  • Un ottobre alla Torre vicereale3 ottobre 20150

    Un ottobre alla Torre vicereale

    CETARA (SALERNO) – L’assessore alla Cultura Angela Speranza ha organizzato per le quattro domeniche di ottobre altrettanti eventi presso la Torre vicereale, con l’intento di «… vivacizzare l’autunno, fino al periodo festivo invernale, con alcuni appuntamenti culturali particolarmente legati al mondo dell’arte». Si inizia sabato 3 ottobre con l’arrivo nel borgo marinaro della delegazione della cittadina francese di Sète che come ogni anno compie una visita per il gemellaggio con Cetara. Per loro è stato organizzato un fine settimana di visite […]

    Continua a leggere →
  • Il cancro della corruzione2 ottobre 20150

    Il cancro della corruzione

    CERCOLA (NAPOLI) –  Alla biblioteca comunale “Giancarlo Siani” di zona Caravita il 5 novembre alle 17 il colonnello Claudio Mazzarese Fardella Mungivera, ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, scrittore e pubblicista sul fenomeno della corruzione nonché presidente COIR Ogaden e attuale Responsabile della Sicurezza NATO, presenta il suo libro “Il cancro della corruzione”, edizioni Rogiosi. L’iniziativa, aperta al pubblico, è stata organizzata dall’Istituto Comprensivo “De Luca Picione – Caravita” in collaborazione con il comune di Cercola, che ha patrocinato moralmente l’evento. Si […]

    Continua a leggere →
  • #NFF: Ricordando Giancarlo Siani2 ottobre 20150

    #NFF: Ricordando Giancarlo Siani

    NAPOLI – In occasione della celebrazione del trentennale della scomparsa di Giancarlo Siani, giornalista di “Il Mattino” assassinato dalla camorra la notte del 23 settembre 1985, al cinema “Metropolitan” di via Chiaia nell’ambito del Napoli Film Festival lo scorso mercoledì 30 settembre si è svolto l’evento “Ricordando Giancarlo Siani”. Per l’occasione è stato proiettato il film di Marco Risi “Fortapàsc” (2009) preceduto dagli interventi dello stesso regista, dello sceneggiatore Andrea Purgatori e dell’attore protagonista Libero de Rienzo, moderati dal vicedirettore […]

    Continua a leggere →
  • In memoria delle Quattro Giornate di Napoli1 ottobre 20150

    In memoria delle Quattro Giornate di Napoli

    NAPOLI – Le Quattro Giornate di Napoli sono un evento epocale della storia della Città. I napoletani durante la II guerra mondiale, esasperati dai soprusi e dall’oppressione nazifascista, insorsero con una Resistenza che durò dal 27 al 30 settembre 1943. Napoli fu la prima tra le città d’Europa a ribellarsi con forza, coraggio ed eroismo liberandosi  dall’occupazione tedesca ricevendo la medaglia d’oro al valor civile. Nel 70esimo anniversario di quegli eventi l‘Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, con l’ANPI […]

    Continua a leggere →
  • Il film: Per amor vostro30 settembre 20150

    Il film: Per amor vostro

    Napoli. Anna si ritiene cos’e nientè, perché era ritenuta tale: per questo ha subito fin da piccola angherie. Ha pure sposato un usuraio. Solo l’amore per i figli è grande come il sole. Ha finalmente ottenuto ‘o posto, in cui è valutata con rispetto. È un film (ITA-FRA, ‘15) magico e misterioso. Il regista è Giuseppe M. Gaudino, che l’ha sceneggiato insieme alla giovane Lina Sarti e Isabella Sandri: però quest’ultima non è semplicemente sua collaboratrice costante, ma spesso è […]

    Continua a leggere →
  • Martone al Film Napoli Festival30 settembre 20150

    Martone al Film Napoli Festival

    NAPOLI – Il Napoli Film Festival, la rassegna cinematografica giunta quest’anno alla sua diciassettesima edizione, è iniziato con un grande evento: lunedì  28 settembre al Cinema Metropolitan in via Chiaia nell’ambito della rassegna “Incontri ravvicinati” rendez-vous con il regista Mario Martone, intervistato dal direttore del Corriere del Mezzogiorno Enzo d’Errico. Martone, sollecitato dalle domande di d’Errico, ha ripercorso analiticamente la sua carriera e le sue esperienze cinematografiche per fornire al pubblico del Napoli Film Festival un quadro unitario, da cui […]

    Continua a leggere →